×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Per scongiurare la chiusura del punto bancomat della Tercas (Popolare di Bari) a Pietracamela, il Sindaco Michele Petraccia si è recato oggi in Parlamento dove ha incontrato: Gaetano Quagliariello, Nazario Pagano e Fabio Berardini. 

«Sono andato in parlamento - dichiara il primo cittadino - affinchè parlino con la Popolare per sensibilizzarli sul danno che arrecherebbero al nostro comune e per fermare questa operazione sciagurata, che significherebbe in primis l'aggravamento e l'abbandono del nostro territorio, già fortemente penalizzato dal terremoto».

Il Sindaco sta preparando una lettera, con la quale chiederà un incontro con la direzione generale per fermare questa operazione. Nel frattempo, Petraccia ha già contattato altre banche per occupare lo spazio che lascerà vuoto la Popolare di Bari, tra le quali, la Banca del Gran Sasso. Come noto, il bancomat sarà disattivato il prossimo 7 maggio, come si legge sul display da qualche giorno.

Il Sindaco ricorda anche che: «avevamo chiesto anche l'attivazione di un secondo bancomat ai Prati di Tivo - prosegue Petraccia - e che la nostra, era una filiale (che è stata chiusa a fine giugno 2017) che alla Popolare di Bari  non costava nulla, visto che il personale arrivava da Montorio. Questa è proprio la goccia che ha fatto traboccare il vaso, per una banca che non ha più davvero nulla a che vedere con il territorio».

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO QUI SOTTO:

https://certastampa.it/attualita/25811-tercas-sempre-piu-vicina-al-territorio-montano-e-terremotato-dopo-la-chiusura-della-filiale-a-pietracamela-se-ne-va-anche-il-bancomat.html

 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni