×

Avviso

Non ci sono cétégorie

guardia di finanza 768x429I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, nell’ambito delle attività volte alla salvaguardia della sicurezza e della salute dei consumatori, nel corso di attività info-investigative poste in essere in Pescara e Montesilvano hanno focalizzato l’attenzione su prodotti, venduti come cosmetici, ma medicinali a tutti gli effetti, utilizzati per lo “sbiancamento della pelle”.
Non solo, soprattutto, a seguito del rinvenimento e degli accertamenti svolti, i medicinali sono risultati vietati, in quanto non autorizzati e, perciò, clandestinamente importati e commercializzati presso 5 negozi individuati, gestiti da cittadini extracomunitari (3 da cittadini pakistani, uno da cittadino bengalese ed uno da cittadino della Guinea), per cui si è pervenuti alla denuncia di 5 soggetti ed al sequestro di oltre 650 prodotti medicinali, (nonché di 52 fra orologi e monili con marchi contraffatti).
La pratica dello sbiancamento cutaneo è diffusa in molti Paesi e può essere definita come l’uso abitudinario, a fini estetici, di sostanze in grado di ridurre l’intensità della pigmentazione di una cute naturalmente scura.
I prodotti utilizzati sono numerosi e contengono una grande varietà di principi attivi, spesso associati tra loro, e vengono presentati perlopiù in forma di creme che, in diversi Stati extraeuropei, sono distribuite come cosmetici oppure vendute attraverso canali non regolati dalle norme sanitarie e che, non di rado, entrano a far parte di commerci illegali.
Le sostanze dotate di un’attività sbiancante sono numerose e vanno da quelle certamente velenose, come il mercurio, a quelle che, invece, sono regolarmente autorizzate come principi di medicinali dermatologici.
Tra queste ultime, sono molto utilizzati per la loro capacità di ridurre la pigmentazione cutanea e, quindi, con finalità estetiche improprie e pericolose, i farmaci appartenenti alla famiglia del cortisone e, soprattutto, quelli a lunga durata d’azione ed elevata potenza quali il clobetasolo, il betametasone o il hydrochinone.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni