×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Il presidente del Teramo, Luciano Campitelli, in conferenza stampa ha chiesto ad una frangia dei tifosi rispetto per le persone e le famiglie, "i tifosi devono tornare umili e smettere di fare i presuntuosi". Lo stesso Campitelli ha detto che si scusa per la stagione, che bisogna stare uniti e che lui andrà avanti per tornare ad inseguire un sogno. Però è stufo di certi atteggiamenti dei tifosi e degli attacchi fatti dopo la gara di domenica a Sansovini per il gol sbagliato al 94': "Non possiamo farci massacrare da chi vuole che il giocattolo si rompa. Io non mollo quando le cose vanno male ma quando si vince! Noi abbiamo pagato tutti, abbiamo pagato gli stipendi e ci prendiamo le parole? La città fa una pessima figura!". Il patron ha poi riferito di complimenti ricevuti "extra Teramo", tipo "A macerata mi hanno detto: vieni qui a Macerata, ti facciamo un monumento!", poi ha chiarito: "In d non ci andremo, ma se sarà d, saremo noi a guidare il Teramo!"

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni