R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Il Giro d'Italia riprende la sua corsa con la decima tappa, che porterà la carovana da Penne a Gualdo Tadino dopo 239 km. È la frazione più lunga con salite solo all'inizio e tracciato sostanzialmente pianeggiante. La partenza fittizia avverrà alle 10.55, mentre quella reale, dopo il trasferimento a contrada Case Bruciate, sarà data alle 11.05. L'arrivo è previsto tra le 17,00 e le 17.30, considerando una media oraria tra i 37 ed i 41 km/h.

La carovana proseguirà da Penne verso Farindola e Rigopiano, dove il gruppo attraverserà la località della tragedia in assoluto silenzio, ricordando le 29 vittime. Il primo Gran premio della montagna è previsto a Fonte della Creta a quota 1.125 metri. Il gruppo proseguirà verso Castelli, dove i ceramisti hanno realizzato su una parete una ceramica con il mitico scambio della borraccia tra Coppi e Bartali. I maestri castellesi hanno voluto ricordare Ginettaccio nell'anno in cui Israele gli ha concesso la cittadinanza onoraria per aver salvato la vita a centinaia di ebrei. Dopo il passaggio da San Rustico, ecco il secondo Gran Premio della Montagna di Bruzzolana (a 523 metri). Poi si proseguirà a Villa Romita, che farà da preludio al passaggio da Teramo, dove sarà fissato il Traguardo Volante, seguito da Bivio Campli, Rocche di Civitella e Villa Lempa. Tra i favoriti lo sprinter Elia Viviani, che cercherà il terzo successo.

Tutto pronto in città per l'arrivo a Teramo, oggi, alle 12,54 (primo passaggio), il secondo verso le 13,10. Scuole chiuse, asili nido esclusi. I commercianti del centro storico esporranno palloncini rosa e vetrine a tema. Nella frazione di Miano è nato un apposito Comitato per il Giro d'Italia che si è battuto per non perdere il passaggio della Carovana rosa. Il Comitato, insieme all'associazione Amici di Miano, ha organizzato una vera e propria festa di paese, con un gruppo bandistico, la distribuzione di magliette in ricordo della tappa, l'affissione di striscioni e la realizzazione nel campo sportivo di una gigantografia che ha come tema proprio il ciclismo, addobbi per le strade e stand enograstronomici, dove si potranno degustare i prodotti locali. Il tempo però, secondo le previsioni non dovrebbe essere dei migliori.

LE STRADE INTERESSATE

Il Comune, con una spesa di 40 mila euro, ha sistemato, si fa per dire,  gli asfalti di viale Bovio e piazza Garibaldi, rinfrescando la segnaletica a terra anche lungo viale Mazzini e nelle zone adiacenti. Più che una questione estetica, si è trattato di un'esigenza legata alla sicurezza e all'ottenimento del nulla osta al passaggio degli atleti in gara.
Il Commissario Pizzi ha anche stabilito l'apertura del Centro operativo comunale, con sede nella sala operativa della Polizia municipale, dalle 8 e per tutta la durata della manifestazione. Il percorso che interesserà Teramo passerà per la Statale 150 da Basciano, per poi proseguire nella frazione di Miano sulla Statale 81, arrivare a via Contin e poi continuare in centro, lungo via Di Paolantonio, viale Mazzini, piazza Garibaldi, viale Bovio, e poi dirigersi verso Campli.

LE CHIUSURE

Saranno molte oggi anche le limitazioni al traffico e alla sosta e verrà modificato anche il percorso dei bus di linea. Dalle 7 del mattino fino alle 14 di martedì sarà vietato parcheggiare nelle vie in cui passerà la carovana rosa, in via Taraschi è prevista anche l'inversione del senso di marcia, dalle 9 alle 13,30 sarà vietato il passaggio delle auto in viale Mazzini, mentre dalle 11 alle 13,30 in tutte le altre strade interessate. Il Commissario straordinario Pizzi, con un'apposita ordinanza, ha anche stabilito la a chiusura della rampa di uscita del Lotto zero su via Conte Contin per le auto che arrivano da Montorio al Vomano, la chiusura della rampa di uscita su largo Antonio Tancredi per le provenienze da Giulianova.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni