R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

dalbertocandidato1“È necessario guardare lontano, oltre i problemi contingenti che pure bisogna assolutamente risolvere, e proiettare gli obiettivi verso orizzonti che portino alla fruibilità e disponibilità piena e sicura di tutti i campi frazionali”. Queste sono le parole con cui il Sindaco di Teramo Gianguido D'Alberto ha chiosato l'incontro svoltosi questa mattina in Municipio con le società sportive del territorio, cui hanno partecipato anche esponenti del Comitato Regionale e Comitato Provinciale FGCI – Lega Nazionale Dilettanti.

Due le questioni messe a fuoco: l'imminente scadenza delle iscrizioni ai prossimi campionati, per la quale è necessaria l'autorizzazione all'utilizzo degli impianti da parte del Comune, e la contribuzione per le attività che ciascuna società svolge ma della quale, come stabilito della gestione commissariale, le stesse non possono più godere.

Per quanto riguarda il primo aspetto il Sindaco ha rassicurato i presenti sul rilascio delle autorizzazioni e quindi sulla certezza di potersi iscrivere ai campionati; tale autorizzazione, ha precisato D’Alberto, è semplicemente subordinata alla necessità di trovare una soluzione che consenta la proroga nella gestione degli impianti stessi, scaduta il 30 Giugno scorso.
Per quanto riguarda i contributi invece, il Sindaco ha chiesto una breve dilazione dei tempi, subordinando le decisioni alla necessità di comprendere le possibilità operative; sarà comunque necessaria una variazione di Bilancio, visto che tale uscita di cassa non è stata inclusa nel documento contabile vigente. Il Sindaco ha comunque ribadito la volontà assoluta di andare incontro alle richieste.

La riunione è stata importante anche perché lo stesso Sindaco D'Alberto ha voluto dare una prospettiva diversa, proiettando le scelte da assumere in una visione più ampia. “E’ necessario – ha sostenuto D’Alberto – che i campi frazionali vengano messi tutti a norma e in sicurezza; per fare ciò, sarà indispensabile dar vita ad un progetto articolato e di lungo termine, che parta dal monitoraggio degli impianti, ne individui le carenze e ne rilevi le priorità per formulare la calendarizzazione degli interventi”. Per fare tutto ciò, sarà fondamentale predisporre anche un piano economico adeguato, alimentato dalle disponibilità di Bilancio ma anche dalle opportunità che andranno intercettate a livello nazionale e finanche europeo. D’Alberto ha incassato il sostegno degli organismi di categoria, tramite i rappresentati presenti, che hanno annunciato concreto interessamento per sostenere il programma. Programma che, dal punto di vista cronologico, il Sindaco intende completare entro i prossimi cinque anni.

E’ importante rilevare che la ferma decisione del Sindaco di intervenire in maniera così netta sulla questione, trova la sua prima giustificazione nella dimensione sociale che gli impianti e le attività ad essi connesse rivestono. L’impegno delle diverse associazioni sportive e il coinvolgimento di tantissimi residenti delle frazioni, stanno ad indicare il richiamo aggregativo di tali attività e di conseguenza delle infrastrutture che fanno da punto di riferimento, probabilmente ultimo baluardo della socialità e della peculiarità identitaria nelle aree diffuse del territorio.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni