Attualità

GIULIANOVA/ I GENITORI DELLA PAGLIACCETTI AL VICE SINDACO: «NON SI PUO’ BANALALIZZARE LA VICENDA»

In risposta a quanto dichiarato dal Vice Sindaco, e riportato su varie testate giornalistiche, il gruppo dei genitori della Scuola Media Pagliaccetti si sente di replicare quanto segue:
ci sembra chiaro il tentativo di banalizzare e strumentalizzare la protesta dell’ 11 marzo, motivata da preoccupazioni fondate e ben argomentate,  come se si trattasse semplicemente di impazienza.
In effetti la reazione del gruppo genitori è scaturita dall’ utilizzo in un comunicato apparso sul sito del Comune del termine “congelare il trasferimento” (il cui significato in italiano è allarmante in quanto lascia intendere un tempo indefinito), senza alcuna ulteriore spiegazione.
Questo ha fatto intravedere ancora una volta lo spettro di un ulteriore ritardo del ripristino delle attività mattutine e conseguentemente di un orario consono all’offerta formativa scelta.
La realtà è che l’esasperazione che serpeggia è motivata dal fatto che vengono ogni settimana “bruciate” ben 10 ore di lezione (oltre al monte ore perso a causa della chiusura dell’edificio scolastico), i ritmi di ragazzi in un’età estremamente delicata continuano ad essere sconvolti e gran parte delle attività che servono loro da decompressione è stata sospesa fino a data da destinarsi .
E’ quindi evidente che mai come in questi casi il tempo debba essere ottimizzato per non aggiungere altri danni a quelli già subiti dalle famiglie, dai ragazzi e dalla scuola stessa non come semplice istituzione ma come luogo di FORMAZIONE.
Infatti, considerato che gli spazi utilizzati erano disponibili fin dal primo trasferimento e che le “problematiche del trasporto” avrebbero dovuto essere affrontate contestualmente a quelle della logistica, agendo con una maggiore prontezza e concertazione si sarebbero evitati probabilmente tempi biblici.
Questi tempi hanno causato l’inasprirsi di questa situazione per molti ormai insostenibile e che ha portato a drastiche contromisure.
Ci auguriamo che la vicenda stia ormai volgendo al termine e che quanto assicurato dalla vice sindaco Nausica Cameli, sia finalmente realizzato
Auspichiamo infine che questa penosa esperienza sia di monito a tutti in considerazione dell’anno scolastico a venire.
Per il suddetto gruppo è infatti motivo di grande preoccupazione anche la sistemazione dell’edificio scolastico entro i tempi previsti (settembre 2017) onde evitare di dover nuovamente affrontare le stesse situazioni nell’a/s 2017/2018.

Categorie:Attualità

Tagged as: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...