Attualità

DODO E’ TORNATO COME L’ARABA FENICE…NELLA GIUNTA BRUCCHI QUATER, NEL POMERIGGIO BRUCCHI DOVEVA ANNUNCIARE GLI ALTRI ASSESSORI MA E’ TUTTO RINVIATO A GIOVEDI…FORSE

Come l’araba fenice…Dodo è tornato. E’ tornato nell’esecutivo, nella giunta con il Brucchi quater ed oggi per dirlo a chiare lettere, lui con Teramo Soprattutto: (Covelli e De Paulis) hanno convocato una conferenza stampa che serviva per dire che grazie alla qualità di Teramo Soprattutto e con l’incoraggiamento che ora si aspetta da tutto il consiglio e dalla Giunta per questa svolta che finalmente adesso ci sarà, Teramo avrà una chance in più di rinascere. Dodo anticipando il Sindaco che oggi pomeriggio in Question Time annuncerà la composizione dell’ennesima nuova giunta con l’assegnazione delle deleghe a nuovi e vecchi amministratori, ha spiegato che:

«C’è una maggioranza silenziosa in città che ci ha chiesto e ci ha invitato ad intervenire e noi lo abbiamo fatto mettendoci in gioco. Sappiamo che non tutti capiranno questa scelta ma la nostra è stata una scelta di coscienza e di merito». Dodo si aspetta una politica del fango che non lo spaventa perchè lui si ritiene diverso: «Non vogliamo morire di irresponsabilità – ha detto – sarebbe stato bello non entrare ma noi abbiamo la schiena dritta. Tutti dobbiamo darci da fare e non perdere questo treno». Dodo ha un pensiero positivo anche per Paolo Gatti: « Siamo contenti del nuovo rapporto ritrovato, credo che si possa fare un percorso insieme». Dodo avrà le deleghe alla ricostruzione e alle finanze.

Alessia De Paulis sarà la nuovo capogruppo di Teramo Soprattutto in consiglio comunale, vice: Covelli mentre entra da oggi in consiglio Alessandro Di Giamberardino eletto nelle file della lista dei Popolari pr Teramo.

Il sindaco pero’ nel pomeriggio ha spiegato che non ci sarà alcun assegnazione e che il tutto è rinviato ad una probabile confrenza stampa che si potrebbe tenere giovedi prossimo se altri impegni ministeriali non sopraggiungeranno.

Categorie:Attualità

Con tag:,

3 risposte »

  1. Profondo e amaro turbamento interiore che ci assale quando ci rendiamo conto di aver agito o parlato in maniera riprovevole o disonorevole: sentire, avere, provare v. di qualche cosa; ho v. di mio padre; anche con riferimento alle manifestazioni esteriori, spec. il rossore, causate da tale turbamento: arrossire di v.; E di trista vergogna si dipinse (Dante).

    Con sign. attenuato, ritegno dettato da discrezione o timidezza.
    “ho v. di chiedergli anche questo piacere”
    rar.
    Modestia, pudore.

    2.
    Motivo di riprovazione e disonore: Colpa e vergogna delle umane voglie (Dante); cose che fanno v., che tornano a v. di chi le fa ; prov. povertà non fa v..

  2. Da WIKIPEDIA

    Nella lingua inglese il termine “dodo” indica, in senso figurato e con una sfumatura ironica, una persona incapace di adeguarsi alle nuove circostanze e ai nuovi tempi. Esistono inoltre due espressioni idiomatiche che fanno riferimento alla triste sorte toccata a questa specie: una è “as dead as the dodo” (alla lettera morto quanto un dodo) che equivale all’italiano morto e sepolto; l’altra è “gone the way of the dodo” (alla lettera andare nella direzione/fare la strada del dodo) che indica qualcosa o qualcuno di anacronistico e fuori moda. Infatti nella fondamentale matrice prodotti del Boston Consulting Group i prodotti ormai senza mercato (in italiano “fossili”) sono definiti “dodos”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...