Attualità

FOTO/FESTA DELLA POLIZIA A CIVITELLA DEL TRONTO/ DIMINUISCONO I REATI IN PROVINCIA DI TERAMO GRAZIE ALLA PREVENZIONE IN AUMENTO LO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Festa oggi per il 165° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato a Civitella del Tronto.«La nostra presenza a Civitella vuole assumere un significato più ampio che e’quello della vicinanza della  Polizia di Stato a tutto il territorio teramano  – ha detto il Questore Enrico De Simone– e a tutti i sindaci oggi presenti che ringrazio sentitamente per la loro presenza. .Sono ancora vivi nelle nostre menti i recenti eventi sismici e le abbondanti nevicate che in una epocale coincidenza temporale hanno messo a dura prova il territorio e i suoi apparati pubblici e amministrativi, che hanno dovuto fornire in condizioni di estrema criticità risposte ad una popolazione trovatasi in poche ore priva di energia elettrica, di ogni possibilità di comunicazione telefonica e in molti casi isolata .Infatti  in quella fatidica data del 18 gennaio, nonostante la  stessa Prefettura e Questura punti di riferimento per ogni attività di soccorso avessero subito anch’esse gli effetti del sisma,  si riusciva in tempi brevissimi a realizzare lo spostamento della sala di soccorso pubblico con tutti i suoi componenti dalla prefettura ad altro locale del comune aventi maggiori requisiti di staticità, ove per oltre due settimane sotto il diretto coordinamento del Prefetto si riuscivano a indirizzare le innumerevoli operazioni di soccorso riuscendo a realizzare un non facile sincronismo d’azione tra le diverse componenti appartenenti agli enti locali , alla protezione civile ,al mondo del volontariato , ai vigili del fuoco e alle diverse forze dell’ordine».

L’anno appena trascorso è stato un anno di lavoro, impegno, sacrifici a conclusione del quale ritengo che la Polizia di Stato possa consegnare un bilancio più che positivo a dimostrazione del fatto che ci stiamo muovendo nella giusta direzione, anche nel solco della continuità tracciata dai miei predecessori.
Sicuramente, come per l’anno passato, mi sento di poter confermare il trend positivo della nostra Provincia e la funzionalità del sistema prevenzione- repressione alla luce dei dati fin qui in mio possesso che denotano una diminuzione generale dei reati.
In particolare, per quanto riguarda  i dati di maggior rilievo inerenti i reati nella provincia si registra il -11% di furti, -80% sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile, – 67% estorsioni, – 25% sequestri di persona, – 50% associazioni per delinquere, -10% di truffe informatiche, mentre si riscontra in controtendenza un +7% di reati in materia di stupefacenti, ma il  totale dei reati denunciati  e’ comunque dell’17% in meno rispetto all’anno precedente. Nell’ultimo anno sono state controllate dall’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e dalla stradale10465persone,mentre al numero 113 sono pervenute 34255 richieste di intervento. 2647 sono stati i controlli effettuati nei confronti di persone sottoposte a misure di prevenzione o agli arresti domiciliari.

Rilevante anche il lavoro svolto dalla Divisione Anticrimine. L’Ufficio Misure di Prevenzione, nel periodo interessato, ha svolto attività di controllo e accertamento nei confronti di tutte quelle persone che presentavano requisiti tali da poter essere considerate pericolose per la sicurezza pubblica e, pertanto, destinatarie di una delle misure di prevenzione previste dalla legge.
In tale ambito il predetto Ufficio interessato ha incrementato l’attività di competenza con  n. 9 proposte di sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno;  n. 36 Avvisi Orali; n. 79 persone allontanate dal territorio con Fogli di via obbligatori; n. 37 D.A.S.P.O. ,provvedimenti che comportano l’interdizione ai luoghi di svolgimento delle manifestazioni sportive connessi ad azioni di illegalità compiute durante lo svolgimento delle stesse. Sono stati, inoltre, trattati ed emessi n.3  provvedimenti di ammonimento, per violazioni afferenti la normativa sulla violenza di genere e in materia di stalking.
Accanto alla pervicace azione di prevenzione, si colloca l’attività più squisitamente repressiva affidata ai Servizi Provinciali di p.g. Squadra Mobile e Digos.
Infatti il livello di allerta è massimo anche per quanto riguarda la minaccia terroristica, anche alla luce del panorama nazionale ed internazionale.
Di particolare rilievo ed encomiabile l’attività svolta dalla Digos in materia di terrorismo; in relazione alle investigazioni di natura specialistica, ai fini della sicurezza interna  per la quale sono stati svolti numerosi servizi ci controllo in luoghi di ritrovo di persone appartenenti  a rischio di radicalizzazione religiosa.

La stessa digos ha denunciato 8 persone per reati commessi nel corso di manifestazioni sportive, nonchè  6 appartenenti a movimenti estremistici per lo svolgimento di manifestazioni non autorizzate. La squadra mobile e’ particolarmente impegnata in attività giornaliera  di repressione dei reati ha portato a termine diverse operazioni tra cui per brevità voglio ricordare l’arresto avvenuto il novembre scorso di due pregiudicati che avevano portato a compimento una rapina presso l’ufficio postale di Campovalano di campli, l’arresto di tre cittadini stranieri autori di diversi furti all’interno dei supermercati teramani con il conseguente recupero di un’ingente refurtiva, il recente arresto a Montefino di un imprenditore trovato in possesso di oltre 6 kg di mariuana e circa 4 etti di cocaina. E voglio anche ricordare la disarticolazione ad alba adriatica nell’agosto scorso della banda di stranieri dediti a furti di biciclette di particolare valore commerciale  da destinare al mercato estero.
II Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica ha effettuato numerosi foto-segnalamenti (nr.3042), e 62 sopraluoghi, oltre a numerosi rilievi video-fotografici e montaggi di immagini digitali , costituendo un qualificato supporto operativo nel corso dei servizi di ordine pubblico e per l’attività delegata dall’A.G.
Di rilevo anche l’attività della Sezione Polizia Postale in materia di reati informatici e pedopornografia per i quali ha arrestato una persona e ne ha denunciate 8 a piede libero,19 denunciate anche  per truffe online e 4 per computer crime.

L’Ufficio di Gabinetto ha emesso 2751 ordinanza di servizio in materia di ordine pubblico e che hanno disposto servizi straordinari di controllo del territorio, nr. 956 ordinanze che hanno disposto servizi di O.P. e di vigilanza in occasione di manifestazioni sportive, nr. 245 per manifestazioni politiche, nr. 1523per manifestazioni pubbliche, nr. 27 per manifestazioni connesse al Giubileo.
La Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, oltre all’attività ordinaria in materia di passaporti, licenze esercizi pubblici, infortuni sul lavoro, armi / materia esplodenti e relativo contenzioso, ha svolto la seguente attività:
31controlli su esercizi pubblici; 13 i soggetti denunciati nell’ambito di competenza, nr. 950 licenze di porto di fucile uso caccia e/o tiro a volo, nr. 20 dinieghi  di porto di fucile e 21 revoche di porto d’armi ,ha rilasciato 5600 passaporti, ha emesso nr. 8 provvedimenti di sospensione di licenza di esercizi pubblici, di cui 6 ex. art. 100 nei confronti di locali frequentati da persone pericolose o ove si siano perpetrati reati di particolare gravita. E  nr. 2 revoche.
Rilasciate 162  licenze ai sensi del T.U.L.P.S.
L’Ufficio “Immigrazione” è stato impegnato, in prima linea, nei rapporti con i cittadini stranieri che hanno regolarizzato la loro presenza sul territorio dello Stato, curando, in particolar modo, il rilascio ed il rinnovo di un considerevole novero di permessi di soggiorno – ponendo particolare attenzione alle pratiche riguardanti i cittadini della c.d. “emergenza sbarchi” richiedenti protezione internazionale – sfruttando al meglio la nuova procedura per il rilascio del P.S.E. e ponendo in essere una meticolosa attività di verifica e controllo dei requisiti, in capo ai richiedenti il citato titolo di Polizia. Sono stati rilasciati 7830 permessi di soggiorno, e 81 sono stati i provvedimenti di espulsione notificati e 54 ordini del questore di lasciare il territorio .Nel territorio teramano abbiamo 23 strutture di prima accoglienza, e le istanze di status di rifugiato politico sono 690 di cui solo 136 sono state accolte. La polizia ferroviaria ha effettuato 429 servizi di scorta passeggeri e 617 servizi di vigilanza alle stazioni ferroviarie e alle linee ferroviarie intervenendo peraltro recentemente anche  su due suicidi. La polizia stradale ha svolto una rilevante attività di prevenzione mettendo in strada 2518 pattuglie, elevando 8446 contravvenzioni al codice della strada di cui 55 per guida sotto stupefacenti e 159 per guida in stato di ebbrezza. I punti decurtati sono stati 16582 e 265 le patenti ritirate.

ELENCO RICONOSCIMENTI CONFERITI ANNO 2017

ENCOMIO  SOLENNE             Sost. Comm.        Antonio BERNARDI
                        Ass. Capo              Bruno GRAZIANI

Motivazione:  In servizio presso la Sezione Polizia Stradale di Teramo, evidenziavano spiccate capacità professionali, notevole spirito altruistico ed elevato senso del dovere, partecipando alle operazioni di soccorso in favore delle popolazioni colpite dal grave sisma del 24 agosto 2016.
Amatrice – Accumoli (RI), 24 agosto 2016

ENCOMIO              Isp. Capo                         Antonello GIUSTI              Ass. Capo             Moreno PULCINI
              Ass. Capo            Massimo SANTARELLI     
Motivazione:  In forza presso il Distaccamento Polizia Stradale di Giulianova,  dimostrando notevole intuito investigativo e spiccata professionalità, espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva di assicurare alla giustizia due persone, responsabili di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.
A/14 – Alba Adriatica (TE), 10 agosto 2015

LODE                         Ass. Capo                     Danilo DI ANTONIO
                        Ass. Capo              Giuseppe TARICANI

Motivazione: In forza presso la Sezione Polizia Stradale di Teramo, si distinguevano dimostrando professionalità ed impegno in un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva di assicurare alla giustizia un individuo resosi responsabile di furto in danno del gestore di un distributore di carburanti.
Teramo, fraz. Piano d’Accio, 24 marzo 2015

LODE                        Sovr.te         Fabio DI LUZIO
Ass. Capo         Roberto CAROLLA

Motivazione:  In servizio presso il Commissariato di Atri, effettuavano con determinazione operativa un intervento di soccorso pubblico a seguito di un incendio divampato in un appartamento.
Atri, 30 ottobre 2015

LODE                        Ass. Capo         Daniele DI MICHELE

Motivazione:  In servizio presso la Squadra Mobile di Palermo, si distingueva in un’indagine di polizia giudiziaria che consentiva di assicurare alla giustizia l’autore di varie rapine commesse ai danni di farmacie. Dava prova, nella circostanza, di intuito investigativo.
Palermo, 10 settembre 2015

Categorie:Attualità

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...