Attualità

CRISI IN COMUNE A TERAMO/ IL FUTURO RESTA A RISCHIO, I GATTIANI NON CI RIPENSANO E BRUCCHI FA LA COLLETTA PER IL PARLAMENTO. LEGGI LA NOTA DI FUTURO IN

Hanno ribadito le loro posizioni e quanto detto alla riunione di maggioranza Caccioni e Falasca davanti al comunale di Futuro In.

E cioè: fuori Di Sabatino, Antonini e Provvisiero e subito giunta a sei come era prima , pensando a lavorare solo per la città e per un rilancio che difficilmente potrà esserci visto che ognuno pensa come sempre alla propria poltrona. A cominciare dal Sindaco di Teramo che fonti ben informate riferiscono stia chiedendo fondi importanti per portare un discreto gruzzoletto ai vertici di Forza Italia, che solo in questo caso garantirà al due volte eletto Sindaco Brucchi un ottimo posto nella lista bloccata di Forza Italia promettendo a giornalisti locali di portarli con lui a Roma una volta eletto. E la conta è già iniziata in vista delle elezioni al parlamento previste per marzo. Forse. Dunque il Sindaco di Teramo sta puntando fortemente su Roma, in alternativa come si sa, potrebbe accontentarsi della Regione ma lui è persona ambiziosa e punta in alto.

Ma torniano a Futuro In. Oggi Paolo Gatti voleva sapere se Caccioni e Falasca sarebbero rimasti in Futuro In ed ha scoperto che non ci rimarranno. Si sono infatti resi indipendenti e hanno lasciato Futuro In. Con loro è probabile che entri anche Sbraccia e faranno così un gruppo indipendente in opposizione. Dunque, il 20 aprile saranno in consiglio per dare l’ok alla ratifica del provvedimento Adsu-Comune, poi se ne andranno via facendo cadere il consiglio. Gatti e il gruppo consiliae di Futuro In ha augurato a Caccioni e a Falasca tutte le migliori fortune mentre la Giunta rimarrà a nove così come deciso da Gatti e da Brucchi. Durante la riunione telefonini muti e non collegati in diretta, come accadde nella riunione di maggioranza qualche giorno fa, grazie al duo Fracassa-Antonini, per far ascoltare l’intervento di Falasca a qulcuno all’esterno..e quindi, stavolta, i cellulari non sono stati sequestrati. Anche perchè non c’era il Sindaco a fare la guardia ai bambini indisciplinati. Tutti sono stati invitati a non divulgare le confidenze rese in riunione…e come poteva essere altrimenti. Del resto per dirla alla Rudy Di Stefano “il futuro è sempre più Out e non più In”.  Il 20 aprile vedremo cosa accadrà. Basta un voto per fare andare sotto questa maggioranza appesa ogni giorno di più ad un filo. L’importante è tirarla per le lunghe il più possibile…in modo che tutti si possano sistemare le proprie poltroncine di potere.

Intanto dopo la nota di Futuro In che torna a chiedere a Brucchi di andare avanti con l’azione amministrativa come se nulla fosse, stasera si è appreso che Sbraccia, Falasca e Caccioni chiederanno subito a Brucchi una Giunta a sei così come voleva anche Dodo Di Sabatino. Se Brucchi continuerà a far finta di nulla i tre passeranno all’opposizione, dunque 15 saranno i consiglieri di maggioranza e 18 quelli della minoranza. Il consiglio a questo cadrebbe e arriverà il commissario.

Insomma a sentire chi ci capisce di politica pare che il Comune abbia i giorni contati.

Categorie:Attualità

Con tag:,,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...