Attualità

VIDEO- ELEZIONI ACI /DI GIALLUCA: “CELLINESE MANOVRATO DA CHI VOLEVA SUCCHIARE IL SANGUE DELL’ACI”

Questo è il testo del comunicato diffuso dal presidente uscente dell’Aci, Vincenzo Di Gialluca, nel corso della conferenza stampa odierna

GUARDA ANCHE L’INTERVISTA 

Quale presidente uscente dell’A. C. Teramo nonchè quale candidato Presidente della lista del Consiglio Direttivo uscente ho indetto la presente conferenza stampa per un bilancio della gestione dell’Ente e una indicazione sui futuri programmi. Anche nell’anno 2016 come del resto in tutti gli anni della mia gestione l’A. C. Teramo ha registrato un utile di esercizio  peraltro   anche  superiore alle aspettative pari ad euro 38.701,00

Ci siamo confermati il più grande A. C. d’Abruzzo per numero di soci, per il portafoglio Sara Assicurazioni e per il numero delle delegazioni presenti sul territorio in  posizione  di  supremazia  rispetto agli atri A. C. provinciali di Pescara, Chieti e l’Aquila.

Inoltre, unici in Italia, siamo proprietari di ben sette stazioni si servizio che abbiamo affidato in gestione ad altrettante imprese a conduzione familiare per  cui insieme alle  Delegazioni indirette,  pure  esse a  conduzione  familiare,  forniamo lavoro a circa un centinaio di persone tutte organizzate in imprese familiari.

Inoltre nell’anno  2016  con  l’acquisto  del  lastrico  solare   siamo diventati esclusivi proprietari della nostra sede  in  corso  Cerulli,  81  che  abbiamo acquistato nell’anno 2004,  quando il sottoscritto era Vice Presidente dell’Ente, all’epoca condotto dal Prof. Sorgi che ho affiancato per oltre venti anni prima come consigliere e poi come V. Presidente.

Per il futuro le nostre priorità restano le stesse.

In primis offrire servizi sempre migliori ai Soci tramite le  Delegazioni territoriali che riescono a sopravvivere anche grazie al nostro sostegno economico.

Rafforzare il nostro impegno nella sicurezza e nell’educazione stradale dei nostri giovani.

Quest’anno durante tutto l’anno scolastico grazie ai nostri formatori abbiamo coinvolto 750 alunni di nove scuole di Teramo e Provincia. Il nostro modulo formativo è stato adottato da tanti A.C. provinciali e questo per noi è motivo d’orgoglio e la “Lisciani Giochi” che collabora in questo progetto ha avuto l’opportunità di incrementare  a  livello nazionale  le vendite del Gioco “La patente a Punti” dalla stessa realizzato

Ci ripromettiamo, infine, di incrementare il sostegno economico alle manifestazioni sportive e in proposito va sottolineato che ad oggi siamo l’unico AC abruzzese a sostenere lo sport atteso che gli altri AC prov. li di Pescara,  Chieti e l’Aquila non hanno mai  dato  contributo.

Un incremento di spesa per le attività istituzionali sarà possibile a partire dall’anno 2019 grazie ad una brillante operazione economica che il sottoscritto con l’attuale direttore ha realizzato diversi anni fa  con Api e riguarda l’impianto di carburanti di Villa Tordinia che attualmente è di proprietà API Spa ma che tra due anni ci verrà volturato a costo zero. I particolari economici finanziari di tale operazione sono a disposizione della stampa.

Tale impianto del valore di circa due milioni di euro che dal 2019 entrerà,  come  detto,  a costo  zero nel patrimonio dell’Ente ci consentirà di aumentare i capitoli di spesa per le attività istituzionali superando in parte la legge sulla razionalizzazione e contenimento della spesa pubblica alla quale l’A.C. Teramo come Ente pubblico non economico è soggetto dall’anno 2010.

Per concludere grazie ad una amministrazione libera da conflitti di interesse, scrupolosa ed improntata alla massima economicità il nostro Automobile Club rappresenta non solo una eccellenza Teramana ed Abruzzese ma anche Italiana e i bilanci stanno a documentarlo.

Inoltre l’A.C. Teramo grazie  a  tale  amministrazione  virtuosa non correrà il rischio in un prossimo futuro di essere accorpato ad altri Automobile Club prov. li come invece succederà a tantissimi  altri Automobile Club provinciali che hanno accumulato negli anni gravissime passività con   situazioni patrimoniali disastrose.

Per  tutto  questo  siamo assolutamente  orgogliosi del  lavoro  svolto  nell’interesse  dell’ A. C. Teramo  e  dei Soci   che    ne  sono  i  proprietari.

Vincenzo Di Gialluca

Categorie:Attualità

1 risposta »

  1. Peccato, auspicavo in un confronto pubblico per sgomberare la mia testa dall’assillo di un conflitto di interessi considerato che, come detto da Di Gialluca anche nella precedente intervista, Cellinese è presidente del CAST (Club Automoto Storiche Teramo) e tra i suoi sostenitori ci sono altri presidenti e/o titolari di altre scuderie/associazioni, che avrebbero un coinvolgimento diretto. Non ho letto alcuna smentita a riguardo quindi immagino che Di Gialluca abbia rappresentato i fatti come sono in realtà.
    Di Gialluca aveva chiesto questo confronto, perchè non si è fatto ?
    Purtroppo solo scambi di interviste per valutare l’operato e i progetti futuri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...