Attualità

UN CORSO PER PREVENIRE GLI INCENDI E LA GESTIONE DELLE EMERGENZE NELLE STRUTTURE RICETTIVE ALL’ARIA APERTA

Un corso di prevenzione incendi e di gestione delle emergenze per gli operatori del turismo all’aria aperta abruzzesi. E l’iniziativa promossa oggi e domani, 26 e 27 aprile, dalla Faita Abruzzo FederCamping, presso la sua sede di Martinsicuro, in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Teramo. All’incontro, al termine del quale ci sarà una verifica finale per il rilascio del relativo attestato, seguiranno nel corso del 2017 altri appuntamenti per formare ed informare i titolari di camping e villaggi turistici presenti su tutto il territorio regionale su quanto previsto dalla nuova normativa in materia di sicurezza antincendio per le attività ricettive e dal D.M. del 28 febbraio 2014 .

Il programma del corso per la formazione di addetti antincendio, organizzato con il supporto tecnico e i materiali messi a disposizione dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, prevede l’approfondimento di diversi argomenti, tra cui la prevenzione e protezione antincendio, le procedure da adottare per gestire l’emergenza e una sezione finale di esercitazioni pratiche:

E’ un momento formativo di grande utilità per i nostri associati – spiega il presidente Faita Abruzzo, Giuseppe Delli Compagni –. Per questa opportunità desidero esprimere un sentito ringraziamento, a nome di tutta la categoria, ai Vigili del Fuoco di Teramo e in particolare al Comandante Romeo Panzone, sempre disponibile e pronto a recepire l’esigenza di maggiore informazione in materia di sicurezza antincendio da parte dei titolari delle attività ricettive. Con queste attività prosegue il rapporto di proficua collaborazione inaugurato dalla Giornata informativa che abbiamo organizzato circa un anno fa al Lido d’Abruzzo di Roseto, per presentare le Linee guida in materia elaborate dalla Federazione. Queste iniziative riscuotono sempre grande interesse da parte degli operatori, consapevoli che non si tratta solo di mettersi in regola rispetto a degli adempimenti burocratici, ma di puntare sulla prevenzione e su standard qualitativi che in questo momento possono davvero fare la differenza per il settore del turismo all’aria aperta in Abruzzo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...