Attualità

CAOS AL BIM PER LE “POLTRONE” IN GIUNTA, IL CENTRODESTRA NON TROVA LA QUADRA, COLLEDARA VUOLE UN POSTO, IL CONSIGLIERE TIBERI CI SPERAVA E GATTI FA IL MEDIATORE. C’E’ TEMPO FINO A MARTEDI PER USCIRNE

Per colpa della crisi in atto al Comune di Teramo  il centrodestra sta facendo una figuraccia mai ricordata prima anche nel Bim che martedì varerà la nuova Giunta sotto la Guida di Moreno Fieni.

E sì, perchè si registrano problemi e prese di posizioni chiare e nette al Comune di Colledara dove il Sindaco di fede gattiana, Manuele Tiberii dopo essere stato candidato per due volte all’Ersi con esiti non felici, ora vorrebbe poter affidare quel posto in Giunta al Bim al suo vice: Gesidio Frale.

Colledara quindi ora punta i piedi: «E’ vero – spiega il Sindaco Tiberii – che chi sceglie è il presidente e tutti cercano di inserire un proprio candidato e che va individuato con una voce unica tra i sindaci. Io personalmente sono per il lavoro di gruppo. Noi a Colledara non siamo l’armata brancaleone che produce poi i risultati noti oggi al Comune di Teramo ci piacerebbe comunque avere un nostro rappresentante. Bisogna trovare la quadra e io ci spero. Sto lavorando per far nominare il mio vice sindaco mentre Paolo Gatti (che sul Bim ha siglato un accordo con il Pd) fa il mediatore, speriamo di riuscire a trovare la quadra entro lunedì al massimo…io spero prima».

Su questo argomento si sarebbe fatto avanti anche Isola ma il sindaco Di Marco smentisce categoricamente che il loro comune possa essere interessato. Chi invece è assai interessato ma con nessuna speranza, almeno ad oggi di riuscita, è il pretoriano amico sfegatato di Brucchi, il consigliere Pasquale Tiberi che un pensierino nella giunta ce lo aveva fatto e il primo cittadino dimissionario si è anche dato da fare per accontentarlo con qualche telefonatina qua e la ma senza riuscirci a quanto ci raccontano.

Al Bim ci sono 26 comuni per 37 quote, 21 del centrosinistra e 16 del centrodestra. In lizza per questi due posticini del centrodestra (uno dovrà andare ad una donna) ci sono anche i comuni di Campli e Cermignano oltre a Colledara.

Acque distese invece in casa centrosinistra dove entreranno: Giuliano Zilli (Crognaleto) Valeria Gaspari (Torricella), Giovanni Di Michele (Bellante) Moreno Fieni (Presidente). Di Michele è al terzo mandato in Giunta e c’è chi si stupisce del fatto che una regola che valeva per Iachetti ora non vale per Di Michele.

Come finirà il poltronificio di stampo centrodestra che non riesce neppure a mettersi d’accordo sul Bim lo si saprà nelle prossime ore, sicuramente martedi 2 maggio alle 15,30 quando si svolgerà l’assemblea per la nomina della nuova Giunta a firma Moreno Fieni (by Sandro Mariani).

 

Categorie:Attualità

2 risposte »

  1. Più che l’armata Brancaleone sembrano una banda di disperati alla ricerca dell’ultima poltrona prima dell’uscita dal Comune.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...