Attualità

VIDEO- CRISI AL COMUNE DI TERAMO/ VOLANO PAROLE PESANTI TRA BRUCCHI SBRACCIA E CACCIONI. GATTI VUOLE CONFERMARE LA GIUNTA A NOVE. IL SINDACO SI PRENDE 24 ORE PER DECIDERE COSA FARE

Dopo 4 ore e mezza di riunione alla Dmp, Brucchi è uscito stravolto, con il volto scuro. E’ stata una riunione lunga e complessa quella che ha visto riunita oggi pomeriggio la maggioranza di centrodestra o quel che ne rimane. Si sarebbero registrati momenti di alta tensione tra i consiglieri di Futuro In, tutti contro tutti quando si è appreso che Paolo Gatti voleva confermare tutta la Giunta a nove.  Ed anche Milton Di Sabatino era della stessa opinione. Sbraccia e Caccioni ma anche Falasca volevano abbandonare la riunione e Brucchi è corso dietro ai consiglieri per impedire che uscissero verso le 20 di stasera. A conclusione della riunione che si è conclusa poco prima delle 21 con i volti stravolti di tutti, il Sindaco ha dichiarato che tutto si è svolto nella piena tranquillità (roba da ridere a solo a sentirlo) e che è stato un incontro costruttivo. Si è preso 24 ore per decidere se ritirare le dimissioni o confermarle ma l’aria che tira non è delle migliori per lui, per Futuro In e per Forza Italia e per la città di Teramo. Durante la riunione ha letto un documento con sette punti per il rilancio di Teramo simile a quello di prospettiva di qualche mese fa che non è stato preso in considerazione da quai nessuno i presenti. Mentre saliva in auto, il primo cittadino dimissionario ha definito quello che è accaduto oggi alla nostra acqua, al Ruzzo…”una cosa incedibile e grave”.

In Comune c’è chi sta facendo i bagagli perchè a quanto pare Brucchi confermerà le dimissioni.

La domanda di stasera è ancora quella di anni fa: chi sarà a staccare la spina a Maurizio Brucchi? La riunione di stasera del gruppo di maggioranza è proseguita anche dopo tra i tre dissidenti: Sbraccia, Caccioni e Falasca dopo che nell’incontro ufficiale si erano registrati momenti di tensione tra Caccioni e Quintiliani e Falasca e Salvi. I tre si sono rivisti per fare il punto della situazione fino alle 22.30 e per evidenziare che stavolta il Sindaco ha capito, se accetterà le condizioni dei tre (giunta a sei con visi nuovi e delega alla ricostruzione nelle mani esclusive del sindaco) Brucchi ritirerà le dimissioni entro giovedi mattina se invece al contrario finirà ancora una volta affogato da Paolo Gatti non le ritirerà. Sì perchè stasera Quintiliani con l’aiuto di Milton Di Sabatino ha evidenziato quello che si era detto nella riunione di ieri di Futuro In: giunta a nove così come oggi e tutti in consiglio comunale per la fiducia. C’è un muro contro muro tra i dissidenti e Futuro In. Stasera è stato evidenziato che sono state fatte scelte sbagliate in questi anni, tutta colpa spesso e volentieri dei capibastone che decidono sempre loro per tutti. Insomma se si andrà avanti cambierà tutto e tutti saranno sullo stesso piano. Non è piaciuta la battuta del Sindaco quando ha detto in replica a Caccioni che si potevano anche lasciare nove assessori e ridurre loro l’indennità del 50%. Ma è stata presa come una battuta.

GUARDA L’INTERVISTA A SBRACCIA

6 risposte »

  1. Ed intanto che loro giocano alle poltrone, la città sta’ morendo a questo punto senza acqua potabile…. ma sono senza vergogna😡😡😡😡

  2. è ridicolo il sindaco… è tutto ok . dice lui.. ma non è ok niente…. un vero gufo.. ogni volta che la giunta è in crisi accade qualche sciagura.. siccome lui è sempre in crisi.. la nostra città è flagellata dalle sciagure.. segni divini non di vino … restatene a casa… ma non hai amor proprio??? MICHELI TI PUò DARE LEZIONI DI INTEGRITà… BRAVI ANCHE CACCIONI E FALASCA.. SBRACCIA POCO CHIARO… CAMPANA PUGLIA DI GIOVANCIACOMO SILENZIOSI… GATTI COME MARIANI DEL PD… ASSOPIGLIATUTTO… RIDICOLO FORLINI… COSì COME IL SINDACO CHE VUOLE RISOLVERE LA CRISI IN COMUNE E LO HA NOMINATO LUI PRESIDENTE DEL RUZZO… TUTTA MERDA CHE COLA… COME PUò FUNZIONARE COSì UNA CITTà????? VATTENE A CASA BRUCCHI TU E LA TUA MACCHINA BRUCIA SOLDI DEI TERAMANI….

  3. La riduzione dell’indennità agli assessori NON DEVE passare per una battuta, ma come l’occasione per (ab)battere un po’ di radici incancrenite, e per scoprire se al di là del “comodo” c’è rimasto un po’ di senso civico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...