Attualità

CRISI AL COMUNE DI TERAMO/CACCIONI: «BASTA ATTENDERE BRUCCHI». DODO CONVOCA UNA RIUNIONE DI MAGGIORANZA PER PARLARE DI SCUOLE E MASTERPLAN MA NON TUTTI ANDRANNO, PRONTA LA SFIDUCIA A BRUCCHI

«Basta attendere Brucchi. Basta perchè la cosa sta diventando imbarazzante». Caccioni, Sbraccia e Falasca suonano la campanella al Sindaco che non ha ancora preso il telefono per convocare come loro avevano chiesto un incontro nel quale il primo cittadino era stato chiamato a dire se accettava o meno le loro condizioni di una giunta a sei. «Domani ci incontreremo noi tre e prenderemo le decisioni del caso», annuncia Caccioni al telefono con fare quasi preoccupante mentre i capi politici che reggono il Comune non mollano di un millimetro le loro posizioni e ci sono consiglieri che si attendono che stavolta sia Brucchi a prendere le distanze dai capi e a fare finalmente quello che non è riuscito a mettere in campo in questi anni: e fare così: il Sindaco.

Intanto Dodo Di Sabatino Martina si mette al telefono e convoca una riunione di maggioranza come assessore alla ricostruzione per lunedi mattina alle 8.30 per parlare di nuove localizzazione per le future scuole in vista della scadenza prevista per il 26 maggio durante la quale il Comune è chiamato a dire dove vorrebbe poter costruire strutture antisismiche. Il tutto va indirizzato all’ufficio speciale per la ricostruzione. Al momento resta valido l’ampliamento della media D’Alessandro. Ma lunedì saranno comunciate altre location. Si parlerà in questa riunione anche di Masterplan e come ha detto ieri il Sindaco si rifarà la lista della spesa dove spendere i 10 milioni di euro tolti alla funivia dell’Uni.Te. Poi si riferirà alla commissione congiunta lavori pubblici e urbanistica che si terrà alle 11.30 prima commissione di controllo e garanzia (ore 9.30) per parlare ancora una volta dell’emergenza acqua e di quello che è accaduto l’8 maggio scorso.

Alla riunione di maggioranza sono stati invitati anche Micheli (che non ha risposto al cellulare perchè spento), la Lista Civica che non andrà e i tre dissidenti che non andranno. Dunque all’appello si presenteranno i soliti consiglieri.

Nel frattempo va avanti la raccolta firme per presentare la mozione di sfiducia al Sindaco. Il documento sarà presentato in conferenza stampa tra lunedi e martedi. Al momento le firme ci sono tutte, quelle della minoranza  e non risponderebbero al vero le voci di incomprensioni interne al Pd. Parola di Gianguido D’Alberto.

E mentre Dodo convoca una riunione di maggioranza tiene anche incontri politici perchè non si sa mai, si potrebbe tornare al voto ed è bene non farsi cogliere impreparati in questi casi: «Ho già pronta la lista – spiega Dodo Di Sabatino – ho già 30 nomi e abbiamo fatto il punto della situazione diffiicile che c’è ora al Comune». Dodo in ogni caso quando parla di quello che sta accadendo al Comune ricorda che: «I due Paolo (Gatti e Tancredi) si devono assumere le loro responsabilità su questa situazione al Comune anche se penso che la storia non finirà a breve perchè per ora nessuno ha interesse ad andare a votare. I candidati non ci sono e non sono pronti».  Nel frattempo i consiglieri attendono che il presidente del consiglio convochi una nuova capigruppo per fissare l’ordine del giorno dei lavori e l’ora di inizio del consiglio comunale del 6 giugno.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...