Attualità

VIDEO/ BILANCIO POSITIVO PER LA FIERA DELL’AGRICOLTURA CHE CHIUDE CON UN UTILE MAI VISTO PRIMA. OBIETTIVO DEL PROSSIMO ANNO: AVERE PIU’ ESPOSITORI

La Fiera dell’Agricoltura è stata un successo. Lo ha detto oggi l’assessore al commercio Roberto Canzio durante una conferenza stampa. «Quest’anno c’erano più parcheggi rispetto agli altri anni – ha detto Canzio – ed un occhio di riguardo è stato dato ai disabili ma anche alle mamme con le carrozzine. Il prossimo anno la Fiera si terrà il 5-6-7-8 aprile. Quest’anno non abbiamo affrontato la questione del food che tra un anno tornerà all’interno della Fat. Metteremo in questo caso nel food  aziende agricole e che dimostreranno  anche la provenienza dei prodotti».

Canzio ha poi affrontato la questione economica: «L’anno scorso ci sono state entrate ed uscite per 85 mila euro. Quest’anno invece abbiamo avuto un utile di oltre 24 mila euro mai accaduto prima che derivano non dalle maggiori entrate ma da un risparmio la gestione del food e dalle singole spese. La Neo Comunicazione ad esempio è costata 25 mila euro, assai di meno rispetto alla comunicazione degli anni passati – ha detto Canzio – e c’è la possibilità di tagliare ancora di più. I fornitori ad oggi sono stati tutti saldati mentre l’anno scorso abbiamo finito di pagare verso marzo».

Nell’edizione di aprile del 2018 si pensa di avere più espositori.

Pasquale Cantoro del Comitato Fiera si dice soddisfatto di come sono andate le cose anche se il periodo migliore per fare la Fiera è tra fine marzo e inizio di aprile. «Occorre due-tre anni per vedere qualcosa di più concreto. Vogliamo pero’ più agricoltura all’interno della Fiera. I conteggi hanno evidenziato un extragettito che dobbiamo utilizzare nella nuova programmazione del prossimo anno».

«Il percorso di quest’anno ha permesso sia al settore agricolo che non, di avere delle buone combinazioni. La parte convegnistica è stata particolarmente interessante guardando al consumatore», ha dichiarato Emanuela Ripani presidente della Coldiretti Teramo.

Chiunque entrerà a fare la Fiera avrà tutto più chiaro, con una organizzazione e avrà anche un fondo cassa.

«Quest’anno siamo andati noi del Di Poppa-Rozzi in Fiera per la prima volta – ha detto Caterina Provvisiero – i laboratori sono stati un’attrazione per tutti. Molto gradito il museo natura ed arte ed i convegni come quello del vino cotto».

GUARDA IL SERVIZIO

Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...