Copia & incolla

TERAMO/LA MOVIDA CHE NON VA. QUARTIERE SANT’ANNA IN SUBBUGLIO PER UN RAVE PARTY

Quartiere Sant’ Anna in subbuglio per l’ assurda decisione di autorizzare una specie di Rave Party in piazza Sant’ Anna. Musica da discoteca “spaccatimpani” a tutto volume autorizzata fino alle 3 di notte.
In una piazzetta che dovrebbe essere il salotto della città, piccola con alti palazzi a ridosso della piazza si autorizza una festa da discoteca con volumi altissimi fino alle 3 di notte. Basti pensare che sulla costa si può fare musica fino all’ una di notte. E’ inaccettabile in una zona dove vivono famiglie. O forse qualcuno scambia il centro storico con una zona industriale disabitata di notte?
Il rumore era assordante anche a finestre chiuse e a nulla sono valse le numerose chiamate dei cittadini esasperati al 113 e al 112. Tutto autorizzato.
Come ormai è autorizzato lasciar fare la PIPI per strada e nei portoni. Le vie limitrofe a piazza S’ Anna e piazza Martiri pennesi sono una latrina a cielo aperto. La puzza è nauseante a qualsiasi ora del giorno e della notte.
Cittadini rimasti svegli a guardia del proprio portone per evitare che fosse “innaffiato”. Cosa si aspetta ? Che si organizzino le ronde notturne?

Flavio Bartolini
Consigliere comunale Teramo

Categorie:Copia & incolla

16 risposte »

  1. Autorizzato da chi?
    Gradirei saperlo.
    Per tenerne conto alle prossime elezioni.
    E per una eventuale azione legale.
    Grazie.

    PS
    Stessa musica assordante da un po’ nella zona di Mezzanotte.
    La sera di pigro fino ad oltre le 2 di mattina ed anche il giorno dopo.

  2. E dei cavalli e cavalieri sulla pista ciclabile del lungofino e, in barba ai cartelli che riservano l’accesso a pedoni e ciclisti, ne vogliamo parlare?
    Con i residui organici come effetto collaterale….?

  3. Ma il Sig. Canzio sa che in Piazza S. Anna c’ è la Domus Romana, la Chiesa di S. Anna di epoca bizantina che dal 1902 è stata inclusa nell’elenco dei Monumenti nazionali italiani, i palazzi storici dell’ottocento e che la stessa Piazza è di valore storico incommensurabile per la città di Teramo?

  4. invece di animare le antichita`presenti in piazza e in altri siti tombati della citta`questi cafoni fanno i rave!….. roba da capannoni industriali isolati o radure in mezzo alle montagne,fateci caso a parte la sporadica eccezione, a Teramo vige la lex cafonis in fatto di eventi , il rombo e l`alcol, rombi di moto-auto-quad-corse in salita-harley -il circuito di Montorio oppure gli eventi per alcolizzati o di introduzione all`alcolismo, ah dimenticavo il museo dei portaceneri a forma di gatto.Teramo in ostaggio della sua parte piu rumorosa e cafona.

  5. Sono d’accordo sulla polemica della musica a tutto volume, dell’alcool etc…
    Perché NESSUNO parla dello stato di abbandono di questa piazza? I residenti la utilizzano come garage privato; gli arredi della piazza in decadimento; la struttura degli scavi archeologici sempre chiusa…
    Ah già, è più importante parlare che i NOTI residenti riposino la notte serenamente

  6. Caro TE.
    Non è una difesa dei noti residenti la mia. Quella di questa notte è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La piazza è abbandonata in tutti i sensi: dal punto di vista del decoro, dal punto di vista culturale.

    • Dal punto di vista del decoro: perché si permette di parcheggiare dentro la piazza? Le vie limitrofe non sono sufficienti?

  7. Bologna, centro storico, di queste feste ne sono state fatte centinaia e si continuano a fare.
    Firenze, centro storico, idem!
    Torino, centro storico, idem.
    La domanda quindi nasce spontanea: caro consigliere comunale, ma lei, è mai uscito da Teramo? Sa qudnto le altre città investono negli eventi simili a quello che lei chiama Rave Party? E sa quanto portano questi eventi nelle casse dell’economia cittadina?
    Se non lo sa, le consiglio di informarsi.
    Teramo non è un ospizio. M a quanto pare lei avrebbe voglia di trasformarcela.
    Cordiali saluti.
    Gsbriele

    • Ha visto cosa è successo a Torino stanotte nel centro storico, nonostante i controlli delle forze pubbliche, con il clima che da un pò di tempo aleggia nelle città europee a causa del terrorismo? Queste manifestazioni vanno fatte in spazi all’aperto, attrezzati e con le forze di sicurezza e di protezione civile quando il numero di persone superano il centinaio. La città di Teramo avrebbe questi spazi ma l’attuale amministrazione comunale non ha mai pensato in questi anni di farli diventare luoghi permanenti dove svolgere simili eventi.

      • Ma cosa c’entra ora il clima di terrore? In base ciò che lei sta dicendo, caro Mauro, un capodanno non andrebbe festeggiato in centro, un cinema all’aperto andrebbe fatto nelle ex aree industriali, un evento tipo l’Aperistreet (evento che a me personalmente non piace affatto) con disco-music andrebbe fatto nei capannoni abbandonati. In base ciò che lei dice, tutto andrebbe fatto fuori dai centri urbani. a causa del terrorismo, del clima di tensione e della psicosi. Praticamente tutto ciò che non andrebbe fatto, semplicemente perché la libertà è un valore più forte di qualsiasi atto di terrore. E la libertà non può essere confinata fuori dai centri cittadini. La libertà è vita, non morte. La libertà è una città che vive, che si fa sentire, città attiva, città che offre spazio a tutti, ai giovani, alla loro musica, agli adulti, ai loro bambini, agli anziani, alle passioni di tutti. Non si può pensare una città che tolga anche un solo metroquadro a una sola categoria di cittadino.
        W la libertà.

    • Si sbaglia caro Gabri. Ho vissuto fuori Teramo per molti anni anche all’ estero. Ho organizzato anche feste nei locali. Ma mettere la musica a tutto volume tra le case di residenti dall’ una alle 3 di notte mi sembra assurdo. A Bologna per esempio non è assolutamente permesso. Come non è permesso sulla costa.

    • Serate di musica e divertimento sono sempre benvenute ma occorre un limite agli orari , dopo le 01.00 di notte se si vuole continuare i decibel devono essere rigorosamente ridotti ( ma in molte amministrazioni comunali anche di posti della riviera adriatica non abruzzese le 01.00 sono orario di spegnimento…stop ) perche’ c’e’ anche il diritto per chi abita in centro di poter dormire . Il ritorno economico di questi eventi , se non coordinato con i negozianti tutti, e’ comunque limitato a ristoranti , bar , al comune stesso ( ? che fa pagare una tassa …es.
      occupazione del suolo pubblico che deve compensare i costi per pulire la piazza alle 6 del mattino ) e organizzatori che ricordiamolo sono imprenditori, rischiano si denaro ma lo fanno per fare impresa ( che racchiude in se il binomio rischio -profitto ) come fa qualsiasi imprenditore. Il succo e’ che io vorrei una amministrazione che investisse non in eventi sporadici che al territorio lasciano poco ma in eventi di richiamo internazionale ( coppa interamnia che ogni anno deve arrampicarsi per i pochi fondi) in fiere strutturali ( villeroy bosch , s.atto ) nel settore dei mobili, della moda, della meccanica , della domotica , dei giocattoli, dei prodotti tipici abruzzesi, che possano richiamare clienti, turisti, imprenditori, partnership… Gli investimenti dell’amministrazione devono essere strutturali e di medio lungo periodo…ma questo non porta voti ….quindi meglio far ballare con un drink in mano….fosse almeno un Paesani di Montorio…o uno Scuppoz di Valle Castellana…o una birra della casa di cura di Senarica ….no probabilmente e’ una vodkaccia fatta in ukraina con mischiata un po di taurina…Bum Bum Bum…Da da da.

  8. Francamente trovo quest’articolo privo di senso. Una tesi imbarazzante, una superficialità pericolosa. Per di piú scritta da un consigliere comunale che,come tale, dovrebbe essere al servizio dei teramani e soprattutto di quei pochi che ancora lottano per la sopravvivenza di una città finita e piena di tristezza ovunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...