Attualità

CRISI AL COMUNE DI TERAMO/ BRUCCHI INCASSA L’OK IN CONSIGLIO PER MARTEDI MENTRE AN-FDI RIMANE FUORI COME TRE ANNI FA. TARASCHI: «IL COMUNE E’ RIMASTO FERMO AL 2013»

L’animo nobile di Guido Campana ha colpito nel segno e l’incontro di oggi pomeriggio ha prodotto qualcosa di buono per il Sindaco in difficoltà della Città di Teramo. Martedi Campana andrà in consiglio comunale e voterà i provvedimenti all’ordine del giorno ma non rientrerà in  maggioranza.

«E’ stato un discorso tra me e lui ottimo – spiega Campana – oggi ho parlato  con una persona stanca che ha fatto di tutto per rimettere a posto i cocci. Brucchi ha tracciato una linea per ripartire da capo. Io martedi saro’ in consiglio perchè voglio votare i provvedimenti importanti per Teramo. Non entrero’ pero’ in maggioranza. Sono sereno perchè ho visto un Brucchi che ha stima di me e che io ho stima di lui. Ci siamo confessati di tutto. Non ho chiesto assessorati perchè non mi interessano».

Nulla di nuovo invece sul fronte An-Fdi. A coloquio in questo caso sono andanti Raimondo Micheli e Carlo Taraschi (responsabile Enti Locali). «Abbiamo risposto io e Carlo Taraschi all’incontro ufficiale dall’ultimo invito che risale al dicembre 2015 e da quel giorno non parlammo piu’ con il Sindaco – dice Micheli-  Oltre che a richiamare alla responsabilità del centrodestra non credo che ci siano situazioni nuove. Credo che la vicenda stia implodendo. Ha detto che arriverà entro martedi con una nuova giunta. Ha chiesto di appoggiare questa maggioranza non di entrare in maggioranza e si sta battendo per tenere in piedi i cocci. Mi ha fatto tenerezza. Io voterò come ho sempre fatto in questi tre anni i provvedimenti se sono utili per la città. Lui deve avere la maggioranza ma io non sono la sua maggioranza. Per quanto riguarda noi non è cambiato nulla rispetto a tre anni fa».

«Noi siamo andati per educazione – spiega Taraschi – e ci ha informato che ora farà la sua proposta alla sua maggioranza. l’Amministrazione è ferma dal 2013 come recita ancora il manifesto sull’apertura del Lotto Zero sulle case popolari di via Po’. Lui è ostaggio di una serie di situazioni oramai compromesse. Ci vuole una grande forza d’animo ma non credo che ci siano le condizioni. Gli abbiamo detto che non abbiamo condiviso alcune nomine. I grandi uomini sono come le montagne, solo da lontano riesci a percepire l’altezza».

 

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...