Attualità

DONNE SUMMER A TERAMO DAL 17 AL 24 GIUGNO. BRUCCHI: «TERAMO CANDIDATA A CAPITALE DELLA CULTURA CON MACERATA»

Anteprima della festa della musica che si terrà dal 17 al 24 giugno a Teramo. “Donne Summer” è il titolo dell’evento. «La nostra idea è stata quella di aderire alla festa nazionale della musica – spiega il patron di Big Match Alfredo Natali –  Teramo si è candidata come capitale della cultura 2020 e quale migliore occasione per parlare di questo argomento grazie anche a questa manifestazione che è stata inserita nel Giugno teramano…».
60 i musicisti, la metà saranno donne non a caso si chiama proprio “Donne Summer”.  Un cartellone molto complesso che plaude all’unione tra artisti locali e nazionali.

La dirigente del Liceo Classico Lorendana Di Giampaolo ha spiegato invece che:«dobbiamo riportare la nostra città a livelli alti perchè qui c’è stato il terremoto per rimanere qui e non andare via. I nostri ragazzi hanno reagito bene e si sono dimostrati positivi piu’ degli adulti.
Faro’ una festa a settembre per festeggiare le eccellenze e premiare gli alunni migliori», annuncia in anteprima la Di Giampaolo.

Il Sindaco di Teramo invece spiega che ci sono buone possibilità che Teramo si candidi a capitale della cultura. La competizione è con Macerata. Di questo argomento si sta occupando l’on. Paolo Tancredi con la Fondazione Tercas. La Fondazione è motore trainante di tutto e il primo cittadino non manca mai e a ragione, di ringraziare: «Senza la Fondazione Tercas come faremo?», dice il primo cittadino.

Il programma parte domani in piazza Sant’Anna con il teatro classico: istituto superiore Dèlfico-Montauti e istituto comprensivo Montorio-Crognaleto rappresentano rispettivamente “Baccanti” (ore 18.30) e “Antigone” (ore 21). In mezzo, ore 19.30, aperitivo con le sonorità sudamericane del Magda White Trio. Oltre una dozzina di concerti in scaletta il 21. Alle ore 17 il quartetto d’archi femminile Benedetto Marcello con “Classico ma non troppo” (ospedale Mazzini, reparto oncologico); a palazzo Melatino, ore 18, la cantante jazz Greta Panettieri con il suo album “Non gioco più” omaggia Mina; alle 19.30, porticato Aci, la musica popolare del trio partenopeo AsSurd e, stesso luogo, alle 22, il repertorio rétro dei Pepper and the Jellies. Nella chiesa sconsacrata Santa Maria Bitetto alle 20 replica l’ensemble Marcello, seguito alle 21 da un momento tra elettronica e yoga, a cura di dj Kurtz e Centro Yap. Alle ore 20.30, corso Cerulli, musica balcanica e klezmer con Loskit Orchestra e, alle 22, replica delle AsSurd. Alle 21, corso De Michetti, ecco i pescaresi Vanesia. Sempre alle 21 di mercoledì 21, in piazza Martiri della Libertà concerto di Simona Bencini, cantante del gruppo acid jazz Dirotta su Cuba, qui accompagnata da un quartetto guidato dal pianista teramano Toni Fidanza. Alle 22.30 bis di Loskit Orkestra. Intanto, dalle 21.30, in piazza Orsini l’elettro-rock dei pescaresi Dianime, seguiti dalla rapper Leslie e dj Deliuan (ore 22.30) e dalla garage band Wide Hips 69. Spazio anche all’operistica, con la mise en espace firmata Istituto Braga delle “Nozze di Figaro” (convitto Dèlfico). Sabato 24, a Colleparco, dopo la presentazione del libro “Diletta” di Enzo Delle Monache (ore 19.30), esibizione di Danzarte Company (ore 20) e musica del gruppo universitario Under Lights Band (ore 20.30). Alle 21.30 concerto di Magda White con il pianista jazz Arturo Valiante e il suo trio. Chiudono alle 23 gli Aura. Tutti gli ingressi sono gratuiti.

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...