Attualità

TORNA LA STORICA SAGRA DEL TARTUFO DI CAMPOVALANO DI CAMPLI

Dal 10 al 16 luglio settimana dedicata a sua maestà il tartufo a Campovalano di Campli con la XVII edizione della Sagra del Tartufo, organizzata dall’associazione “Campovalano Viva” con il patrocinio del Comune di Campli e del Consorzio Bim.

Anche per l’edizione 2017 – spiega il sindaco di Campli, Pietro QuaresimaleCampovalano sarà animata da itinerari e attrattive collaterali all’evento gastronomico, una manifestazione che cresce anno dopo anno. Eventi come la storica Sagra del Tartufo sono volani fondamentali per il rilancio del territorio, della sua economia e delle sue eccellenze”.

Stand gastronomici aperti tutte le sere dalle ore 19. Si comincia lunedì 10 luglio con l’inaugurazione degli stand e, alle ore 19.30, sempre presso l’area gastronomica avrà luogo il convegno/dibattito sul tema “Il tartufo: fiscalizzazione e nuovi orizzonti”, promosso in collaborazione con il Consorzio Bim:

Proprio il trattamento fiscale e la disciplina dell’Iva, alla luce delle novità normative, rappresentano gli aspetti più delicati e strategici in questo settore – afferma il presidente del Consorzio Bim, Moreno Fieni -. Da qui l’idea di mettere intorno a un tavolo esperti del settore e rappresentanti istituzionali per ragionare seriamente sulla necessità di valorizzare questa importante risorsa per l’economia delle aree interne”.

“L’edizione – sottolinea Daniele Barbieri, presidente dell’associazione “Campovalano Viva” –  si terrà per il secondo anno consecutivo presso la nuova sede polivalente della nostra associazione, un’ampia struttura attrezzata di circa 400mq realizzata grazie ai proventi raccolti negli anni dalla manifestazione e quest’anno ulteriormente ampliata, per accogliere sempre più visitatori”.

Ogni giorno sarà proposto un menù tematico – svela lo chef Davide Cordoni con l’aggiunta di alcuni piatti speciali proposti in edizione “limitata” di soli 50 pezzi per serata: la burratina e il filetto al tartufo, uova e roast beef aromatizzati con il pregiato tubero.  Poi ci sarà tutta l’apprezzata selezione di primi piatti della tradizione gastronomica locale come ravioli, lasagne, crepes, cannelloni, tagliatelle, chitarra, gnocchi, i secondi al tartufo tra cui reale di vitello, spezzatino, capocollo, involtini, agnello, formaggio fritto, e i tartufini di Campovalano, nati proprio da un’idea della nostra associazione e oggi commercializzati con successo da diverse aziende teramane e ascolane”.

Domenica 16 luglio, ultimo giorno della manifestazione, alle ore 17, ci saranno la rituale Gara dei cani da tartufo, giunta alla undicesima edizione, che richiama molti concorrenti anche da fuori regione, organizzata in collaborazione con l’Associazione “Pro-Tartufo Teramano”, e, a seguire, il concorso “Big Truffle”, con asta finale e premiazione del tartufo di miglior qualità e pezzatura tra quelli trovati dai tartufai locali. Inoltre, saranno allestiti un Mercatino dei prodotti tipici e artigianali e attrazioni per bambini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...