Attualità

UNICREDIT SOSTIENE LA CROCE BIANCA ONLUS TERAMO CON IL PROGETTO CARTA ETICA

UniCredit prosegue nel suo impegno nel sociale e, nell’ambito del programma CARTA E 2016, sostiene Croce Bianca O.n.l.u.s. Teramo con un contributo di 15.000 euro.

Il contributo Carta Etica è stato destinato all’iniziativa R.S.C. Rescue Special Condition, in particolare all’acquisto di un mezzo attrezzato per svolgere le attività necessarie. Al momento della stesura del progetto non si poteva immaginare che  sarebbe stato così necessario nelle condizioni che si sono create nel gennaio del 2017, quando il territorio teramano è stato flagellato da nevicate abbondanti (3 metri), black-out elettrico per sette giorni, quattro eventi tellurici di magnitudo superiore al 5°, isolamento di paesi per più di dieci giorni senza rifornimento di acqua, cibo ed energia, frane imponenti post scioglimento neve.

Il progetto R.S.C. è il primo in territorio abruzzese che cerchi di soddisfare la richiesta di soccorso nei casi di calamità.

Quest’iniziativa testimonia come UniCredit prosegue nel suo processo di sostegno al territorio, non solo attraverso un supporto al sistema produttivo locale, ma anche attraverso iniziative solidali e utili per la vita quotidiana dei cittadini.

 

I fondi messi a disposizione dalla Banca sono disponibili grazie all’innovativa carta di credito UniCreditCard Flexia Classic E (Etica). Si tratta di una normale carta di credito ma con un’importante differenza: il 2 per mille di ogni spesa effettuata va ad alimentare un fondo destinato ad iniziative di aiuti concreti nei confronti delle fasce più deboli. In questo modo UniCredit può destinare significative risorse a iniziative di solidarietà, mentre i possessori della carta di credito “etica” possono fare beneficenza con il semplice utilizzo della carta e senza alcun onere aggiuntivo.

L’Associazione nasce nel 1997 dall’iniziativa di pochi ma tenaci volontari di Teramo e ad oggi è riconosciuta come una delle più grandi realtà associative della provincia nonché della regione Abruzzo. Negli anni ha istituito cinque sedi operative rivolte la maggior parte al soccorso/assistenza delle popolazioni montane del Gran Sasso.

Aderisce all’ANPAS – Ass.ne Nazionale Pubbliche Assistenze – riconoscendosi negli stessi principi ispiratori di solidarietà laica e radicamento sul territorio. Tra le attività svolte dalla Croce Bianca: Servizio emergenza 118; Assistenza sanitaria  a manifestazioni; Trasporto disabili da e per centri diurni; Trasporto pazienti per emodialisi; Nucleo di protezione civile per allestimento campo base; Posto medico avanzato, segreteria da campo e ricerca dispersi; Promozione ad eventi di carattere nazionale; Formazione sanitaria.

Come riporta il presidente associativo Stefano Di Stefano: “La rete di protezione civile associativa creata nel 2009, nel pieno del post sisma aquilano e dedicata alla nostra volontaria Federica deceduta proprio in quel sisma, è in continuo ampliamento sia in termini di attrezzature che di formazione. A seguito del sisma del 24 agosto 2016 i nostri volontari sono stati i più presenti sul campo Anpas allestito ad Amatrice, fino al suo completamento, ed i primi a partire per i centri di accoglienza di Norcia e Camerino e veri punti di riferimento presso il CCS per l’emergenza neve/sisma del gennaio 2017. Siamo strafelici che Enti come UniCredit ci diano la possibilità economica di migliorare le nostre attrezzature a favore di popolazioni al momento davvero in difficoltà e credano in noi e in quello che facciamo per la comunità”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...