Attualità

VIDEO/ DOMANI E DOPODOMANI A TERAMO ARRIVANO I NOMADELFIA

Farà tappa domani e dopodomani a Teramo la comunità cattolica Nomadelfia, fondata da don Zeno Saltini, per offrire uno spettacolo all’insegna della fraternità e della speranza. “Le serate di Nomadelfia”, a ingresso gratuito, sono state presentate ieri mattina in Comune dall’assessore al marketing territoriale Roberto Canzio e dal portavoce stampa del gruppo e si terranno a partire dalle 21.30 in piazza Martiri della Libertà. A calcare le scene ci saranno i giovani della comunità, che si esibiranno in danze popolari e figurazioni acrobatiche e proporranno video e interventi sullo stile della commedia dell’arte. L’iniziativa rappresenta la modalità con la quale il gruppo nel periodo estivo si fa conoscere, nelle piazze italiane e non solo, da ormai cinquant’anni. Nomadelfia (nome che deriva dal greco e che significa “legge di fraternità”) è infatti una comunità composta da 350 persone (una sessantina di famiglie all’incirca), che lavora e vive insieme nel Grossetano, nella totale comunione dei beni, secondo lo stile delle prime comunità cristiane. La comunità inoltre nel corso degli anni ha accolto in affido, come figli, più di cinquemila ragazzi in difficoltà. Lo spettacolo sarà replicato domenica 30 luglio a Martinsicuro, venerdì 4 e sabato 5 agosto a Giulianova e lunedì 7 agosto a Villa Rosa. «Al di là del messaggio religioso», ha spiegato l’assessore Canzio, «quello che colpisce è il forte spirito di comunità e collaborazione dei Nomadelfi, uno spirito che forse noi teramani dovremmo recuperare».

 

 

ASCOLTA NOMADELFIA

Categorie:Attualità

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...