Attualità

PIANO ASFALTI/ SCARPANTONIO REPLICA A VERNA: «ECCO COME SARA’ E DOVE INTERVERRA’»VERNA RI-REPLICA…PERPLESSO

In riferimento alle sollecitazioni diffuse agli organi di informazione dal consigliere provinciale Maurizio Verna sulla manutenzione delle strade provinciali, il consigliere delegato alla viabilità, Mauro Scarpantonio,dichiara quanto segue con preghiera di pubblicazione:

 

Il “piano asfalto” è quello noto, più volte pubblicato e comunicato, inviato ufficialmente alla Regione Abruzzo, nel quale, ovviamente, ci sono anche tutte le strade indicate dal collega Verna come lui sa bene. Circa 35 milioni di euro: 8 milioni per il nucleo della Val Fino con finanziamenti previsti nel Masterplan e il resto con i Fondi in transizione così come individuati dalla Regione Abruzzo.

Ma ancora non ci sono le convenzioni e quindi la Provincia non ha ancora alcuna risorsa da investire sul Piano.  Quello che stiamo facendo, usando circa 3 milioni di euro di fondi di bilancio acquisiti contraendo mutui, è quello di mettere pezze e coprire buche. Tre milioni per milleottocento chilometri di strade sono meno di una goccia nel mare, il cittadino non riesce a percepire alcun visibile miglioramento, e certo non si può definirlo un piano; parola che evoca pianificazione e priorità. Non si può nemmeno parlare di manutenzione: non potremo adeguare la segnaletica, sostituire le barriere o rifare le strisce. Con molta serietà sappiamo che tutte le arterie ne hanno bisogno in egual misura e, quindi, abbiamo diviso i tre milioni equamente fra i quattro nuclei: ma non facciamone una guerra delle buche perché non sarebbe serio”.

E subito ri-replica Verna: «Premesso che nella mia dichiarazione non facevo riferimento ai fondi del Masterplan ma solo ai 3 milioni di euro ottenuti attraverso mutui, dopo quando affermato dal consigliere Scarpantonio continuo a non capire se le strade consigliate dal consigliere provinciale di Teramo capoluogo ci siamo o meno tra questi».

Poi Verna conclude: «Nel caso non ci fossero ancora chiedo un’ulteriore impegno all’amministrazione provinciale, che ultimamente ha un po’ tralasciando le problematiche del capoluogo di provincia».

1 risposta »

  1. Quello che più fa sorridere delle strade in provincia di Teramo è la priorità con cui vengono assegnati i lavori.
    Qualche anno fa si è presa la direzione di investire sul collegamento veloce Val Vibrata-Teramo capoluogo. Si disse un collegamento veloce tra Ospedale di S.Omero e quello di Teramo ma con la clausola “se il paziente sopravvive al trasporto”.
    Oggi una persona salvata in ospedale a Sant’Omero rischia tranquillamente di morire durante il trasporto in ambulanza verso Teramo. Il povero malcapitato infatti oltre a sopravvivere il trasporto in ambulanza su una strada totalmente dissestata e palesemente inagibile, dove gli automobilisti guidano contromano per evitare le buche.
    Poi però si investono centinaia di mila euro per una rotonda totalmente inutile tra Sant’Omero e Garrufo. Ma come concepite i lavori in provincia? Sistemate quel pezzo di strada tra Sant’Onofrio e Sant’Omero, vi passano 10 ambulanze al giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...