Attualità

SCUOLA, MINISTRO FEDELI: “INSERITA NEL DL MEZZOGIORNO NUOVA DEROGA PER SCUOLE CRATERE”

La Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha annunciato in Aula alla Camera, rispondendo all’interrogazione presentata dal deputato Giulio Sottanelli, l’inserimento in fase di conversione del decreto Mezzogiorno della proroga delle misure speciali per le scuole del centro Italia colpite dal terremoto, tra le quali anche quelle dell’Abruzzo. L’onorevole Sottanelli aveva chiesto al Ministro di revocare i tagli all’organico 2017/2018 dei docenti della regione Abruzzo e in particolare nei comuni del cratere sismico in provincia di Teramo, dove non è stata autorizzata la formazione delle prime classi in alcuni Comuni del cratere sismico, come nella scuola media di Colledara e al liceo artistico “F.A. Grue” di Castelli.

“L’onorevole Sottanelli con il suo quesito mi permette di rendere noto che anche per il prossimo anno scolastico i dirigenti degli Uffici scolastici regionali dei territori colpiti dal terremoto potranno avvalersi di tutte le misure messe in campo dal governo per garantire la regolare prosecuzione dell’anno scolastico” ha spiegato la Fedeli “lo prevede una disposizione inserita, in sede di conversione, nel cosiddetto Decreto per il Mezzogiorno in questi giorni all’esame del Parlamento”. In particolare il Ministro ha spiegato che sarà possibile avvalersi di “una deroga al numero minimo e massimo di alunni per classe normalmente previsto“, dell’istituzione “di ulteriori posti di personale docente nonché di personale Ata” e di “ulteriori deroghe alle procedure e ai termini ordinariamente previsti per l’assegnazione di cattedre ai docenti, al personale Ata e agli educatori”. “Grazie alla proroga le problematiche da lei segnalate potranno ricevere risposta adeguata dall’Ufficio scolastico regionale che valuterà se autorizzare anche le classi con un esiguo numero di iscrizioni” ha concluso la Fedeli “una particolare attenzione in sede di applicazione della deroga sarà riservata poi proprio alle realtà scolastiche con particolari peculiarità, come il caso del liceo artistico di Castelli da lei ricordato”.

“Sono molto soddisfatto della sua risposta” ha replicato Sottanelli “questa proroga risponde ai bisogni e all’appello dell’intera comunità abruzzese che, come tutte quelle colpite dal sisma vive una fase ancora molto delicata e lotta contro i disagi e lo spopolamento delle aree interne. Vigileremo adesso affinché l’Ufficio scolastico regionale dell’Abruzzo adotti gli adeguati provvedimenti che questa proroga annunciata dal Ministro permette. Come ha ricordato il Ministro nella sua risposta l’Abruzzo ha perso oltre 1200 alunni rispetto allo scorso anno scolastico: dobbiamo bloccare questo processo di spopolamento e di abbandono del territorio, i comuni del cratere vivono un momento di grande difficoltà, non è solo un problema di danni materiali, i danni immateriali sono ancora più pesanti e difficili da affrontare, serve un piano complessivo per ricostruire non solo le case ma anche le comunità colpite”.

Categorie:Attualità

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...