Attualità

NON SI TROVA IL RELITTO DELL’ELIANA. INIZIATE SENZA ESITO LE RICERCHE. OGGI L’AUTOPSIA SUI CORPI DEI DUE PESCATORI. COMMERCIANTI IN LUTTO.

Ancora nessuna traccia del relitto dell’Eliana, il peschereccio affondato martedì pomeriggio a poca distanza dal porto di Giulianova nel quale hanno perso la vita l’armatore Elia Artone e il marinaio Carlo Mazzi. Le motovedette della guardia costiera hanno perlustrato il tratto di mare dove presumibilmente si è inabissato il natante, a circa tre miglia al largo del porto – mentre i corpi senza vita dei due marittimi sono stai trovati a meno di due miglia – ma senza riuscire a individuarlo, neanche tramite il sonar. Il recupero dell’Eliana – del quale sono stati trovati solo alcuni frammenti che galleggiavano nella zona, tra cui un pezzo di un portellone – è di fondamentale importanza anche per capire le cause che hanno determinato il naufragio e la morte dei due pescatori. Al momento in cui presumibilmente si è inabissato il natante – fra le 13.30, ora dell’ultima telefonata ricevuta dai familiari da bordo dell’Eliana, e forse le 15-15.30 – quel tratto di mare era spazzato da una burrasca con onde alte quattro, cinque metri e vento di circa 50 nodi (oltre 90 chilometri l’ora). Nell’ultima telefonata ai familiari, quella delle 13.30, i due marittimi riferivano di un problema con le reti che non riuscivano a salpare, forse perché impigliate nel fondale, o nell’elica o per qualche altro motivo tecnico, tanto che stavano pensando di tagliarle. In quella situazione la barca non era facilmente manovrabile e forse questa circostanza può avere concorso a causare il naufragio. Oggi infine si terrà l’ autopsia disposta dal sostituto procuratore di Teramo Laura Colica, che sarà eseguita questo pomeriggio dall’anatomopatologo Giuseppe Sciarra.

I commercianti di Giulianova Spiaggia con profondo rispetto al lutto cittadino e ai famigliari per la scomparsa dei due marinai metteranno nelle proprie vetrine in segno di lutto, un fiocco nero .
L’invito è esteso a tutti gli altri commercianti del Paese.

Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...