Attualità

VIDEO-FOTO/ A PIANO D’ACCIO CHIUNQUE PUO’ INSTALLARE UN AUTOVELOX, ECCO COSA E’ ACCADUTO IERI AD UN NOSTRO LETTORE…LA PREFETTURA CHE DICE?

A Teramo il tratto più controllato dove un Ente pubblico puo’ portarsi a casa soldi ai propri cittadini sembra essere diventato sempre e solo Piano D’Accio. Non bastava la Polizia Municipale che tartassa con cadenza settimanale il povero contribuente con la scusa dei controlli (vedi dichiarazione di ieri dell’assessore Franco Fracassa) e con multe spietate, adesso spunta anche la Polizia Provinciale che come noto dipende dalla Provincia-Regione.

Autovelox Luglio 2017 CLIKKA QUI

Un nostro lettore ieri pomeriggio, 27 luglio ha filmato e fotografato quanto accaduto ed ha davvero dell’assurdo quello che  ci racconta, se si considera che il controllo non era autorizzato dalla Prefettura come risulta dall’elenco diffuso dal Palazzo di Governo per il mese ancora in corso. Ma cosa è successo ieri pomeriggio? Ce lo racconta un professionista teramano esasperato e disgustato da quello che ha visto.

Nel pomeriggio di ieri è stato effettuato un Servizio di controllo con autovelox nello stesso punto “incriminato”, davanti al supermercato Oasi ma stavolta, come detto, per conto della Polizia Provinciale.

Racconta il nostro lettore: «Il giorno 27 luglio presso il Ristorante Tre Galli e davanti al vivaio presente lungo la statale in direzione mare spunta il controllo della Polizia Provinciale. E subito mi pongo una domanda: cosa doveva controllare questo Organo di Polizia per giustificare il parcheggio su una corsia di accesso ad un incrocio di una macchina civile con i lampeggianti accessi e a pochissimi metri dall’incrocio stesso coprendo la visibilità di accesso a chi doveva immettersi, quando il Codice della Strada prescrive 6 o 8 metri di franchigia e per tutto il tempo intercorrente dalle 18,00 a circa le 20,30, io ho provato a chiederlo al Comandante/Responsabile del gruppo o chi per lui indicato. Nessuno si è degnato di qualificarsi, e siccome sono stato invitato a soddisfare la mia ingiustificata domanda/curiosità  per iscritto, la faccio qui a mezzo stampa sperando che questo avvenga…».

La domanda che invece noi poniamo alla Prefettura è questa: «Se si diffonde un elenco di controlli autorizzati di autovelox questo dovrebbe significare che in quei giorni può essere installato l’autovelox. E se alla data del 27 luglio non vi è scritto nulla nell’elenco ufficiale (che qui pubblichiamo) significa che il controllo di ieri non era autorizzato, e se non lo era perchè la pattuglia della Polizia Provinciale era ferma lì e chi dovrebbe controllare il controllore non autorizzato e mandarlo via?

VIDEO PIANO D’ACCIO

PIANO D’ACCIO – POLIZIA PROVINCIALE 27 LUGLIO 2017

 

2 risposte »

  1. Ma le province non dovevano scomparire? Hanno accorpato la guardia forestale che era indispensabile e hanno lasciato la polizia provinciale la cui utilità è tutta da dimostrare.

  2. L’autovelox non deve essere annunciato da nessuno, visto che il codice della strada non contiene alcuna previsione del genere. Falso che le province dovessero scomparire (la legge Delrio non ne ha mai previsto l’abolizione, ma solo una diminuzione di compiti).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...