Attualità

DELOCALIZZAZIONE CENTRALE DE LA CONA/ COVELLI SODDISFATTO

Esprimo soddisfazione circa la delibera della giunta regionale di destinare una parte della rimodulazione dei fondi Masterplan anche in favore dell’opera di delocalizzazione della centrale Enel della Cona. Sul punto mi compiaccio che l’Esecutivo Regionale abbia raccolto anche la mia proposta, avanzata sin dal dicembre 2016, in merito alla possibilità di ricomprendere nel Masterplan un intervento atto ad intervenire su infrastrutture ad elevato impatto ambientale.

Atteso che quasi tutto il centro sinistra teramano, compreso il comitato di quartiere, appresa la notizia ha espresso il proprio ringraziamento al Presidente della Regione mi corre l’obbligo apportare alcune dovute osservazioni.

Innanzitutto, non comprendo per quale motivo occorra ringraziare ripetutamente il vertice regionale; non dimentichiamo che  parliamo sempre di soldi pubblici, casomai, invece di ringraziare chi ha fatto quello che e’ deputato a  fare, dovremmo chiedere scusa, ed io in primis in qualità di consigliere comunale dal 2014, ai residenti del quartiere Cona per la lunga attesa che la politica ha riservato a tale problema.

Inoltre, non devono essere sottaciuti due aspetti: il primo e’ che chi oggi grida alla vittoria, qualche anno addietro, ha amministrato la città; cosa e’ stato fatto in quegli anni per risolvere il problema della centrale Enel della Cona?

Il secondo aspetto sicuramente più importante è che se la maggioranza consigliare del comune di Teramo non avesse respinto fortemente il progetto della funivia per l’università, così da poter chiedere una differente utilizzazione dei fondi,  ora il PD non avrebbe motivo alcuno per esultare.

Invito tutti, ed il PD in primis, a prendere visione della mappa regionale degli interventi Masterplan, e nel caso, di rivalutare se ringraziare o meno la Regione atteso che il nostro territorio provinciale risulta incredibilmente penalizzato rispetto agli innumerevoli interventi finanziati sulle altre provincie.

Da ultimo esprimo soddisfazione  per la destinazione di una parte dei fondi per l’ammodernamento della stazione sciistica di Prati di Tivo. Ricordando a me stesso che gli impianti sciistici si costruiscono in montagna e non nelle immediate vicinanze di un centro storico di una città, auspico, che i fondi vengano ad essere utilizzati per la messa in sicurezza e riqualificazione  degli impianti di risalita.

Alberto Covelli

Consigliere Comune di Teramo e Consigliere Provinciale 

 

Categorie:Attualità

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...