Attualità

LA PROVINCIA DI TERAMO FUNESTATA DAGLI INCENDI, ECCO DOVE

Anche oggi diversi incendi hanno funestato la provincia di Teramo.
È ancora attivo l’incendio in prossimità di Magnanella, nel Comune di Teramo.
Sul campo stanno operando una squadra di 9 uomini del Comando dei vigili del fuoco di Teramo, con un’autobotte, un’autopompa e un fuoristrada con un modulo antincendio, oltre a diverse squadre AIB della Protezione Nel corso della mattinata ha operato sul posto anche un elicottero del nucleo di vigili del fuoco di Pescara, che ha effettuato 8 lanci d’acqua, sostituito nel pomeriggio da un Canadair che, dopo aver effettuato sei lanci d’acqua, è stato dirottato a Schiavi d’Abruzzo, dove un vasto incendio sta minacciando le abitazioni.
In sostituzione del Canadair sta giungendo sul posto un elicottero messo a disposizione dalla Regione Abruzzo, per proseguire l’azione di spegnimento dall’alto.
L’intervento dei mezzi aerei è coordinato da un DOS (Direttore delle Operazioni di spegnimento) del Comando dei vigili del fuoco di Teramo.
Al momento il fronte di fiamma ha l’ampiezza di circa 100 metri e sta interessando la parte più interna di un ripido canalone boscato con conifere, in una zona non accessibile con i mezzi a terra.
Durante la notte sarà comunque garantito un presidio con personale mezzi operativi a terra, per controllare l’incendio.
Durante la giornata diversi incendi di sterpaglie sono stati spenti da squadre dei vigili del fuoco di Teramo.
Le zone colpite sono quelle di Cognoli e Molviano a Campli, di Giulianova, di Tortoreto e di Piano della Lenta e Contrada Mezzanotte a Teramo.
Tutti questi incendi sono stati spenti prontamente e pertanto le superfici interessate sono piuttosto ridotte, ad esclusione di quelli che hanno interessato le località di Cognoli e Molviano, nel comune di Campli, dov’è bruciata un’area di circa un ettaro in ognuna delle due località.

Categorie:Attualità

Con tag:

1 risposta »

  1. Mi ripeto”Auguro vivamente a coloro che appiccano questi scellerati incendi,causando fatiche immani agli organi preposti alla vigilanza, di essere vittime delle fiamme stesse.
    Tutta quezta meravigliosa natura ns muraglia a queste bombe d acqua bruciata per la pazzia di qualche svitato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...