Attualità

SABATO 2 SETTEMBRE BRUCCHI INAUGURA LA STRADA “CASTELLANI” CHE COLLEGA VIA FRANCHI CON VIA DELLE PLAJE, UN COLLEGAMENTO DEL TUTTO INUTILE PER LA CITTA’

Taglio del nastro per l’inutile strada “Castellani”. Il Sindaco ha convocato tutto il consiglio comunale in pompa magna per sabato 2 settembre alle ore 11 per dire che è fatta e che si puo’ procedere al taglio. Un gesto che mancava da un p0′ di tempo all’Amministrazione e che Brucchi ha deciso di portare a compimento prima delle sue dimissioni attese prima della fine del mese di settembre.

E’ pronta dunque la cosiddetta “strada Castellani” che aggira la parte bassa di Villa Mosca, collegando via Franchi (zona degli uffici Inail) a via delle Plaje. Dopo la sistemazione di guard-rail, dell’ illuminazione pubblica e della segnaletica è arrivato anche l’atteso collaudo tecnico e amministrativo del quale si stavano perdendo le tracce oramai dallo scorso mese di maggio.

Una strada del tutto inutile, costata alla collettività oltre due milioni di euro. Sì perchè Teramo non sarà ricordata per la tempistica di questa strada progettata nel lontano 1998 quando le esigenze della città erano del tutto diverse dal punto di vista urbanistico e quando non c’era ancora la rotonda ovale che porta adesso direttamente a Villa Mosca. Dunque ancora una volta Teramo brilla per un’altra opera inutile che non servirà a nulla perchè chi deve andare all’Università di Teramo e a Villa Mosca dalla rotonda continuerà ad utilizzare la strada del Conad e non allungherà prendendo questa nuova strada. Il raccordo con l’A/24 non c’è e chissà se ci sarà mai.

Categorie:Attualità

11 risposte »

  1. come spendere soldi inutili e non avere un euro per chiudere le buche e fare lo sfalcio dell erba – che amministratori assurdi!

  2. Commenti entrambi interessanti,anzi molto interessanti..👏Voragini,buche in tutta Teramo e una villa comunale ritrovo per tossici😠

  3. Questa strada doveva ,collegare rapidamente l’Università alla A/24, magari con “sfondamento” di Via Francesco Franchi, priva – come è noto – di uscita, Quindi l’inaugurazione di sabato riguarda il 1° lotto. Il secondo lotto, semmai verrà realizzato, doveva completare il collegamento con Via Luigi Savorini all’innesto con la provinciale 60 per Castrogno: è il tracciato che immette a Colleparco e poi al Campus universitario di Coste Sant’Agostino, come precisava oltre due anni fa un altro quotidiano online. Né questa strada può essere inserita nell’ambito del PRU di Via Piave, come si è già tentato di fare. Piuttosto il Sindaco invece di andare a inaugurare strade più o meno inutili pensi a far funzionare meglio gli uffici comunali che generalmente ignorano le proteste dei cittadini – considerati sudditi – per svariate incongruenze come:

    – mancato impegno nel far rispettare le ingiunzioni comunali, come quella all’ATER (di oltre tre anni fa) per l’omessa manutenzione delle aree verdi (per modo di dire) di Via Piave che sta diventando una discarica pubblica;

    – mancato spazzamento delle scalinate che collegano Via Piave con lo “stradone”, non più ramazzate da mesi e mesi;e ancora praticabili solo per la buona volontà di qualche residente, almeno per quanto riguarda quella che inizia tra la terzultima e la penultima palazzina delle “casette basse” di Via Piave;

    mancato chiarimento agli utenti della STAUR sull’inattuato ripristino della fermata di fronte alla Asl di Circonvallazione Ragusa, comoda soprattutto alle persone anziane e agli utenti con problemi di deambulazione, costretti a scendere a Piazza Garibaldi;

    mancate spiegazioni agli utenti della STAUR sulì’omesso ripristino del normale percorso della linea n. 2 che – in certo qual senso – funge da bus-navetta.

    Signor Sindaco e Sig,ri . Assessori ail’Ambiente e ai Trasporti abbiano la cortesia di rispondere.

    Distinti saluti,

    Domenico Crocetti

  4. Questa strada doveva collegare rapidamente l’Università alla A/24, magari con “sfondamento” di Via Francesco Franchi, priva – come è noto – di uscita, Quindi l’inaugurazione di sabato riguarda il 1° lotto. Il secondo lotto, semmai verrà realizzato, doveva completare il collegamento con Via Luigi Savorini all’innesto con la provinciale 60 per Castrogno: è il tracciato che immette a Colleparco e poi al Campus universitario di Coste Sant’Agostino, come precisava oltre due anni fa un altro quotidiano online. Né questa strada può essere inserita nell’ambito dell’inattuato PRU di Via Piave, come si è già tentato di fare. Piuttosto il Sindaco invece di andare a inaugurare strade più o meno inutili pensi a far funzionare meglio gli uffici comunali che generalmente ignorano le proteste dei cittadini – considerati sudditi – per svariate incongruenze come:

    – mancato impegno nel far rispettare le ingiunzioni comunali, come quella all’ATER (di oltre tre anni fa) per l’omessa manutenzione delle aree verdi (per modo di dire) di Via Piave che sta diventando una discarica pubblica;

    – mancato spazzamento delle scalinate che collegano Via Piave con lo “stradone”, non più ramazzate da mesi e mesi e ancora praticabili solo per la buona volontà di qualche residente, almeno per quanto riguarda quella che inizia tra la terzultima e la penultima palazzina delle “casette basse” di Via Piave;

    mancato chiarimento agli utenti della STAUR sull’inattuato ripristino della fermata di fronte alla Asl di Circonvallazione Ragusa, comoda soprattutto alle persone anziane e agli utenti con problemi di deambulazione, costretti a scendere a Piazza Garibaldi. L’eliminazione di questa fermata poteva avere una sua logica quando il “tram” transitava in Via Cerulli Irelli e prevedeva la fermata di fronte alla Scuola Elementare San Giorgio;

    mancate spiegazioni agli utenti della STAUR sulì’omesso ripristino del normale percorso della linea n. 2 che – in certo qual senso – funge da bus-navetta.

    Signor Sindaco e Sig,ri . Assessori ail’Ambiente e ai Trasporti abbiano la cortesia di rispondere.

    Distinti saluti,

    Domenico Crocetti

    N.B. – Si ritrasmette la nota di cui sopra con l’eliminazione di una virgola e di un punto e virgola che non c’entrano nulla e con l’aggiunta dell’aggettivo “inattuato” per quanto riguarda il Programma di Recupero Urbano di Via Piave.
    Infine, per essere più precisi, si è aggiunta la seguente frase: “L’eliminazione di questa fermata poteva avere una sua logica quando il “tram” transitava in Via Cerulli Irelli e prevedeva la fermata di fronte alla Scuola Elementare San Giorgio,

    • Al posto della fermata hanno fatto dei parcheggi permettendo la sosta agli avventori del bar adiacente sorto qualche tempo dopo e che, tra l’altro, ha reso più difficoltoso il transito dei pedoni con la costruzione da parte dei gestori di un dehor coperto. Da aggiungere che gli altri avventori che non trovano parcheggio fanno sostare le loro auto in doppia fila restringendo la carreggiata al traffico veicolare e facendo transitare i pedoni, specie quelli che si recano alla ASL, sulla stessa.

  5. A conferma che amministrare l’ordinario non è mai stata la priorità di questa giunta. Non faceva notizia.

    P.S. 19 anni per uno specchio per le allodole…

  6. Se la signora Castellani, che senza dubbio è tutt’altro che una donna stupida, ha fortemente voluto questa nuova strada per Teramo è proprio perché la strada del Conad non può più essere a doppio senso di marcia per oggettivi motivi di sicurezza, visti i numerosi incidenti già verificatisi a causa della notevole pendenza. Senza pensare alla mancanza di sicurezza per i pedoni e alle impraticabili curve a 90 gradi.!!

  7. Ma perché non hanno usato la traettoria che porterebbe vita a Villa viola che è pure senza una strada decente? Anziché mettere a rischio la sicurezza di tantissimi bimbi e anziani e mamme che percorrono la strada intorno al campetto di villa Mosca ogni giorno? oltretutto avete visto che spartitraffico assurdi? Ho notato una bellissima palazzina all’ incrocio tra via Aurini e via delle Playe praticamente con l’ ingresso bloccato proprio grazie allo spartitraffico assurdo…. Sempre incidenti… Ma perché??? Infondo una rotonda che viene sempre spostata perché colpita in pieno… Ma allora qual’ è la sua funzione? Non serve per far rallentare? Allora perché spostarla? Vi chiedo a voi che senso c’ è? O peggio chi ha interesse a inaugurare questo schifo di urbanizzazione?Lo vedremo al primo morto.. Perché un responsabile ci sarà sicuramente…

  8. Piuttosto mi piacerebbe sapere perché ancora non è funzionante l’impianto di illuminazione del nuovo svincolo del “Lotto 0”.

  9. Perchè si fa polemica sterile, prima che non veniva aperta tutti criticavano la lungaggine dei lavori, adesso che la si apre, si critica l’inutilità della strada, io direi di far pace con il cervello.
    I servizi alla collettività non sono mai pochi. Perchè tale strada non si è criticata al momento della progettazione? e non si dica che nessuno sapeva, certo che per chi abita al centro di Teramo o via Cona ecc. questa strada è inutile, lo si chieda a chi abita a Villa Mosca che attualmente per fare 200 metri deve fare un giro di 2 Km.
    Bravo Brucchi e lo dice uno che per la prima volta lo dice, tra partentesi non lo ha votato.
    Buona giornata a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...