Attualità

BRUCCHI: “FANNO STUDIARE I FIGLI A CASA? MI PIACEREBBE SAPERE SE HANNO VERIFICATO L’INDICE DI VULNERABILITA’ DELLE LORO CASE…”

“Se i genitori hanno deciso di non mandare i loro figli a scuola e farli studiare a casa, che cosa posso dire? Siamo in democrazia…certo, mi piacerebbe sapere se hanno fatto verificare l’indice di vulnerabilità delle loro case”. Parole del Sindaco Brucchi, che così commenta il fatto che alcune famiglie avrebbero deciso per la “scuola in casa”, preoccupate dalla stabilità degli edifici.

ASCOLTA L’INTERVISTA DEL SINDACO

Categorie:Attualità

9 risposte »

  1. Il Sindaco potrebbe fornire la legge che prevede il calcolo della vulnerabilità sismica pure per i privati?

    Per quanto mi riguarda il Sindaco non può essere così sfacciato riguardo le case private, non tutti hanno la possibilità economica di effettuare i lavori di adeguamento.

    Poi dare la lezione…. ma lei in 8 anni cosa ha fatto? Aggiungiamo gli anni da assessore ai lavori pubblici?
    Ha partecipato ai bandi?
    A parte i lavori in urgenza, quali sono stati quelli programmati per l’adeguamento?

    Sbaglio o le sedi comunali sono inagibili?
    Sbaglio o ci sono scuole a 0,079 dove lei porta suo figlio?
    0,079 e lei si permette di fare l’arrogante.

  2. In rapporto alle abitazioni private oggettivamente bisogna
    ammettere che Brucchi non ha tutti i torti . Quante abitazioni sono a norma antisimica ? In centro storico pochissime e lo stesso è nei vecchi agglomerati delle frazioni . Considerando che in media su una giornata di 24 ore , i ragazzi a scuola ne trascorrono un massimo di cinque , forse il luogo dove si è più sicuri sono proprio le scuole .

    • Sig. Topitti, se un genitore decide lo fa per suo figlio assumendosene la responsabilità, ma lo fa solo per suo figlio. L’Amministrazione doveva per legge fornire altre garanzie a TUTTI i genitori, che ora si trovano di fronte a una scelta carica di ansia e di angoscia.
      Quali lavori sono stati svolti di adeguamento dal terremoto dell’Aquila ?
      Le scuole hanno le uscite di sicurezza o l’Amministrazione le ha aperte sfruttando il Mille Proroghe ?

      Ricordo che la Provincia ha chiuso TUTTE le scuole con un indice inferiore a 0,2.

  3. Sig Trissetto , la mia constatazione nulla toglie ai ritardi , manchevolezze e responzabilitá dell ‘amministrazione comunale e di chi ne è a capo in merito alla messa in sicurezza delle scuole .
    Se le condizione di rischio sono elevate certo che gli edifici pubblici vanno chiusi scuole e non . Ciò non toglie che la maggior parte delle abitazioni private del nostro territorio , direi nazionale siano più sicure , ivi compresa casa mia costruita con tutti i criteri antisismici , ma sa quando di tratta di terremoti ………….. !

  4. Infatti caro sindaco io non ho detto casa mia ma casa sua che sicuramente sarà antisismica io grazie a voi non trovo lavoro e non mi posso permettere l’adeguamento per la mia casa

  5. La legge prevede che gli edifici di pubblica utilità ed in primis le scuole debbano essere i più sicuri del territorio. La scuola in particolar modo è obbligatoria e ospita le future generazioni. Il paragone,con gli edifici privati Non ha,senso specie se fatto da un sindaco.

  6. Giusto Carmine il fatto che il sindaco non ha argomentazioni per difendersi dallo scempio che ha combinato allora attacca noi genitori

  7. Allora Sindaco, ci dice qual è la legge che obbliga i privati a fare la verifica sulla propria abitazione privata ?
    Il mio tecnico mi dice che è obbligatorio SOLO per il pubblico….chi sbaglia ?

    • Il suo tecnico ovviamente si sbaglia, la celeberrima legge di bruchi obbliga le verifiche di vulnerabilità sismica anche sulle tende da campeggio e sulle cucce dei cani.
      Regolarizzatevi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...