Attualità

IL BRAGA RIMANE DI NUOVO SENZA SEDE E RIBUSSA ALLA PORTA DEL COMUNE. BRUCCHI: «SE NE OCCUPI LO STATO»

Il Braga di nuovo senza sede a partire dal 31 di ottobre. “Un problema – evidenzia giustamente il Sindaco – che deve risolvere lo Stato dopo la statizzazione”. Del resto come ricorda sempre il primo cittadino: «Avevamo proposto la sede del Parco della Scienza ma non è andata bene. Quando hanno preso la sede di via Taraschi, lo sapevano che sarebbero dovuti andare via per dare i locali ad un’associazione….». Dunque dal 31 ottobre il Braga è di nuovo senza sede e stavolta sembra anche con poche speranze. Nei giorni scorsi il Presidente Valente ha iniziato a “piangere” presso Enti e politici, ma difficilmente stavolta la spunterà. Giustamente Brucchi ricorda anche che: «da quando c’è stata la statizzazione i rapporti sono sempre stati tesi soprattutto per il sostegno economico con il Braga, che diventa conservatorio statale ma coi costi che ricadono su Comune, Provincia e Regione che non hanno più soldi da dare». Senza contare il fatto che, adesso, il Braga vuole anche due milioni di euro dagli Enti e di recente si è anche rivolto al Tar.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO

Categorie:Attualità

Con tag:,,

2 risposte »

  1. Se è un Conservatorio – ammesso che la denominazione sia corretta – i soldi deve darli il Ministero competente. Se, al contrario, non lo è ci si dica, e una volta per tutte, cosa è, qual è la sua natura giuridica. Siamo stufi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...