Copia & incolla

SINISTRA ITALIANA: «NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELLA FARMACIA COMUNALE DI TERAMO»

In vista del consiglio comunale di Lunedì 25 Novembre che affronterà la discussione circa la delibera riguardante le partecipate Sinistra Italiana prende posizione contro la dismissione delle quote pubbliche della farmacia comunale aperta solo 4 anni fa a Colleatterrato Basso. La riduzione degli utili derivante dallo spopolamento causato dall’emergenza maltempo e dagli eventi sismici di inizio anno non può giustificare l’ennesima scelta in favore del mercato e contro gli interessi pubblici e comunali. Sono diversi i casi, presenti anche sul nostro territorio provinciale, di farmacia comunali gestite all’insegna dell’efficienza e non è accettabile che l’unico vero motivo alla base dell’operazione sia quello di fare cassa. Vorremmo vederci chiaro e capire le reali motivazioni anche sulla fuoriuscita dal Cope (presente all’interno della stessa delibera), trattandosi del consorzio pubblico per la progettazione europea ci sembra una scelta poco lungimirante che potrebbe andare a peggiorare ulteriormente la capacità di Teramo città nell’agganciarsi alle dinamiche europee e ai relativi finanziamenti.
Stefano Ciccantelli – segretario Sinistra Italiana Federazione di Teramo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...