Attualità

TOSSICIA/ AL VIA I PRELIEVI NEL CAMPER ASL PER AIUTARE LE AREE INTERNE

Ha preso ufficialmente il via questa mattina il nuovo Servizio Prelievi Ematici messo a punto dalla Comunità Montana Gran Sasso e Asl di Teramo con il patrocinio della Regione Abruzzo.

Da oggi, ogni lunedi mattina, dalle 8.00 alle 10.00, un camper con personale specializzato sarà localizzato a Tossicia, nel piazzale antistante la sede della Comunità, dove gli utenti delle aree interne esenti dal ticket potranno effettuare prelievi del sangue.

“L’iniziativa – spiega meglio il Commissario della Comunità Montana Nando Timoteo – prende il via da un accordo di programma tra la Comunità e la Asl di Teramo per intensificare i servizi sanitari nelle zone interne. Al momento il servizio è rivolto ai cittadini esenti dal pagamento del ticket sanitario, ma siamo ancora agli inizi e la volontà comune è quella di mettere a punto delle procedure che permettano di estendere questa possibilità all’intera comunità”.

Il servizio ha già riscontrato i favori dei cittadini, che questa mattina hanno affollato il piazzale antistante la sede della Comunità Montana Gran Sasso per effettuare i primi prelievi. “Non è un caso – commenta in merito Luciano Monticelli, consigliere regionale e Facilitatore delle Aree Interne – perché si tratta di una opportunità che risponde a un bisogno diffuso delle comunità dell’entroterra, soprattutto di quella fascia di utenza rappresentata da persone anziane che hanno effettive difficoltà a muoversi sul territorio. È soprattutto per loro che ci stiamo muovendo e la Regione Abruzzo, da questo punto di vista, è fiera di aver potuto prendere parte a quella che si è rivelata una bella collaborazione con la Comunità Montana e con la Asl, che ha capito questa esigenza delle aree interne ed ha subito risposto alle necessità. Per questo motivo, un ringraziamento particolare va alla Asl di Teramo, alla Comunità Montana Gran Sasso, al sindaco di Tossicia Franco Tarquini e a tutti gli operatori coinvolti in questa bellissima iniziativa”.

Nel camper messo a disposizione, il Servizio Sociale della Comunità Montana si occupa dell’accettazione, svolta da Marina Salomone e Francesca Di Giuseppe, mentre i prelievi vengono effettuati dalle infermiere professionali Maria Paola Mascitti e Patricia Pierre del distretto sanitario di Montorio. “Per ciò che riguarda invece il ritiro dei referti – aggiunge il Commissario Nando Timoteo – l’idea è quella di aiutare ulteriormente la popolazione utilizzando i nostri servizi sociali che provvederanno, qualora fosse necessario, a consegnare direttamente a domicilio il tutto”.

“Abbiamo un fabbisogno importante – sottolinea in merito Giovanni Muttillo, dirigente delle Professioni Sanitarie della Asl di Teramo – di persone che hanno difficoltà a muoversi. Per questa ragione abbiamo pensato e attivato un servizio di assistenza diretto, un ambito al quale la Asl dedica investimenti importanti per potenziare proprio le aree interne. Ovviamente non ci fermiamo qui: da oggi andremo infatti a monitorare le richieste della comunità per potenziare ulteriormente questo servizio, estenderlo e individuare altri bisogni per i quali occorre assistenza. L’idea è quella di dar vita a un nuovo modello di gestione, che si inserisca a pieno titolo all’interno della Strategia nazionale di istituzione delle aree interne con la quale verranno sperimentati nuovi e utili servizi”.

Categorie:Attualità

Con tag:,,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...