Attualità

TERREMOTO/ L’INCOMPATIBILITA’ DELLA DE MICHELI BLOCCA TRE REGIONI TERREMOTATE…E LA PROVINCIA DI TERAMO

“La nomina a Commissario alla ricostruzione di Paola De Micheli si sta trasformando sempre più in una vicenda grottesca. Alla Camera, in Giunta per le elezioni, non è stato possibile affrontare il tema sulla sua incompatibilità tra il ruolo di commissario e quello di deputata perché in realtà la nomina al primo incarico non è stata ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Dunque, da un lato la Giunta non si può esprimere ma nel frattempo De Micheli già opera e partecipa a incontri e riunioni come se il suo incarico fosse effettivo”.

Così i parlamentari del Movimento 5 Stelle in Giunta per le elezioni denunciano il caso che sta avendo un seguito importante anche negli altri partiti.

“L’ultimo atto firmato dall’ex commissario Errani risale ormai all’8 settembre: in pratica sono tre settimane che la macchina del commissario per la ricostruzione è ferma. Questo è l’ennesimo segnale tangibile di disattenzione da parte del governo nei confronti delle popolazioni colpite dal sisma. Resta fermo che non intendiamo fermarci e alla prima occasione utile ripresenteremo in giunta per le elezioni il caso: ribadiamo che in base al decreto legislativo 39 del 2013 e secondo la legge 400 del 1988 DeMicheli non può essere nello stesso tempo sottosegretario, deputata e commissario, perché gli ultimi due incarichi non sono compatibili”, dicono i deputati del Movimento Cinque Stelle. Come noto la De Micheli ha annullato la sua visita in provincia di Teramo anche e soprattutto per questo motivo, in pratica non potrà assumere impegni concreti data la vicenda ora nota. La ricostruzione è bloccata, i fondi non arrivano e tre Regioni continuano a vivere nel limbo dopo il terremoto in attesa che il Governo sbrogli la matassa.

Per questo è stata annullata la passerella per l’inaugurazione della scuola antisismica a Tossicia e  alla sede dell’USR a Teramo. Altro che legge elettorale.

Categorie:Attualità

Con tag:,

2 risposte »

  1. Perfetto!

    A 14 mesi dal terremoto ancora non sbloccano fondi e incentivi per chi vuole fare impresa sul territorio del cratere!

  2. Fanno pena i politici a Roma andassero a casa non hanno rispetto delle persone che soffrono dei territori col terremoto e di niente pensano solo alle poltrone e si fasnno le leggi ad hoc – vergogna!!!!!!!!!!! Cittadini ricordatevene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...