Attualità

SCARPANTONIO: “SULLE NOMINE ATC ASPETTO PUBBLICHE SCUSE”

riceviamo e pubblichiamo

 

In merito alle procedure per il rinnovo del Comitato di Gestione (COGES) degli Ambiti Territoriali di Caccia “VOMANO” e “SALINELLO”  preciso quanto segue.

I comitati di gestione degli ATC sono strutture associative di natura privata che perseguono, nell’interesse pubblico, i fini della programmazione delle attività faunistico-venatorie  così come definito dalla legge regionale n.10/2004 art. 32 ed è composto da venti membri di cui  solo due in rappresentanza  dei Comuni. Nell’ATC Salinello i Comuni aderenti sono 21.

Nella seduta del 16 ottobre, convocata da Anci Abruzzo, nella funzione di coordinamento dei Comuni e secondo procedure e modalità già utilizzate per il rinnovo degli Ambiti in Provincia di Chieti, si è provveduto  a registrare le indicazioni dei Comuni.

Per quanto riguarda il rinnovo dei  COGES  dell’ATC Salinello,  hanno partecipato alla seduta 17 Comuni su 21 invitati; tra gli assenti il Comune di Cortino di cui è Sindaco Gabriele Minosse.   Dei 17 Comuni, 11 hanno  indicato i nomi dei sig.ri Grimani Giovanni Matteo e Roberto Di Eusebio raccogliendo così  oltre il 50% non dei presenti, ma degli aventi  DIRITTO.

Questa circostanza risulta fondamentale perché sancisce, con atto formale, le indicazioni dei Sindaci e supera ogni altra strumentalizzazione in merito alle eventuali indicazioni inviate via PEC dei Comuni assenti visto che 17 Comuni su 21 hanno poi partecipato direttamente alla riunione del 16 ottobre.

Delle PEC inviate, tra le altre cose,  sarà curioso  capire come  considerare quella del Sindaco Minosse  che nella lettera ha indicato dei nominativi (gli stessi indicati dai Comuni di riferimento di Paolo Gatti) non come componenti  per l’ATC Salinello ma dell’ATC Vomano di cui non fa parte.

Faccio mie le parole più volte ripetute da Minosse “In democrazia occorre rispettare i risultati, anche quando si perde” e  l’intenzione dei voti dei Sindaci, come certificato dall’ANCI Abruzzo del 16 ottobre 2017, è chiara e va rispettata.

Attendo le scuse pubbliche non per me ma per il Comune di Controguerra che in quell’occasione rappresentavo.

Mauro Scarpantonio

Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...