Attualità

CONTI “SVUOTATI” ALL’ UNICREDIT DI TERAMO, SONO DECINE LE DENUNCE PRESENTATE AI CARABINIERI, LA PROCURA HA APERTO UN’INCHIESTA

Sarebbero decine le denunce presentate ai carabinieri da parte di altrettanti clienti della filiale teramana Unicredit su casi di presunte appropriazioni di soldi da parte di un dipendente dell’istituto di credito. L’uomo è già stato sospeso momentaneamente dalla banca che sui fatti ha avviato un’inchiesta interna in corso da un mese. Tutte le denunce dei clienti  sono state trasmesse in Procura che sul caso ha aperto un fascicolo. Gli ammanchi sui conti hanno somme che variano: dai 10 mila fino a 100 mila euro. Il dipendente della banca a quanto sembra ma tutto è ancora da accertare, avrebbe apposto firme false prosciugando conti da un primo accertamento ancora parziale, e decidendo acquisto e vendita di titoli sui quali apponeva sempre la firma del cliente falsificandola. In queste ultime settimane, tra l’altro, nella stessa filiale c’è stato anche il caso di un altro dipendente prima sospeso e poi licenziato per un presunto ammanco di 1500 euro dalla cassa. Un licenziamento che lo stesso dipendente ha impugnato davanti al giudice di lavoro che nei prossimi tempi sarà chiamato ad esprimersi sulla vicenda.

Categorie:Attualità

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...