Attualità

ALL’UNITE IL SECONDO LABORATORIO AL MONDO PER LO STUDIO DELL’OLFATTO DEI CANI

Il Dog Olfactory & Cognition Laboratory (D.O.C. Lab.) della Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo, secondo al mondo dopo quello della Columbia University, sarà presentato venerdì 3 novembre 2017, alle ore 9.30, nella sede di Piano d’Accio, nel corso della giornata di studio L’impiego del cane nelle discipline forensi.

Il nuovo laboratorio è finalizzato allo studio delle capacità olfattive, feromonali e chemiocettive del cane e delle patologie correlate, incluse quelle psicologiche e psichiatriche. Oltre a supportare la formazione degli studenti della Facoltà e di altre Università, ha l’obiettivo di collaborare alla formazione di figure professionali che utilizzano il cane e il suo fiuto per attività di polizia, militari e di soccorso. Lo scopo è quello di formare e certificare cani e operatori per le specialità basate sulle capacità olfattive del cane: cane anti tumore, cane anti diabete, cane per la ricerca cadaveri, cane da ricerca in superficie e in maceria, cani per attività forensi e altri cani da servizio olfattivo.

La giornata di studio è stata organizzata in collaborazione con numerosi enti e istituzioni, fra i quali i nuclei Cinofili dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana, il Rea International Institute of Criminology, Security and Forensic Sciences, la Società Italiana Scienze Cinofile Forensi, e altri istituti e associazioni di settore.

Dopo i saluti del preside della Facoltà Augusto Carluccio, si parlerà di odorologia forense, pista biologica e pista criminale, cani molecolari, rilevatori di sostanze e acceleranti d’incendio. Interverranno Mario Rolando Rosillo, dell’Universidad Nacional del Nordeste (Argentina), perito di Odorologia forense e neurofisiologia olfattiva del cane; Aldo Violet, responsabile per la Regione Marche dell’Accademia Italiana Scienze Forensi e presidente della Società Italiana Scie2nze Cinofile Forensi; Andrea Mazzatenta, docente di Psicobiologia e psicologia animale all’Università di Teramo.

I lavori della mattinata si concluderanno alle ore 12.30 con una sfilata non competitiva delle razze canine italiane, mentre a partire dalle ore 14.30 si svolgeranno alcune prove pratiche delle capacità olfattive del cane e del loro impiego nella ricerca di sostanze stupefacenti, velenigene, esplodenti, acceleranti d’incendio e microspie; nell’individuazione di dispersi con il metodo della ricerca in superficie a testimone d’odore, a scovo, mantrailing; nella ricerca di tumori e diabete con i medical alert dog (cancer e diabete); nella ricerca del tartufo.

Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...