Attualità

PALAZZO TERAMANO RISCHIA IL CROLLO, IL COMUNE CHIUDE UNA VIA E INVERTE I SENSI UNICI

In seguito all’intervento eseguito in via Muzi e in vico del Cigno su un fabbricato fatiscente che presenta il crollo della quasi interezza del tetto e dei solai sottostanti e, conseguentemente, con mura perimetrali non più ancorate agli orizzontamenti;
Il Comune di Teramo, dvendo radottare con urgenza e contingenza  provvedimenti al fine si salvaguardare la pubblica e la privata incolumità;

O R D I N A
che con decorrenza immediata e fino a nuovo ordine:
1. sia interdetto il transito veicolare e pedonale in via Muzi, lungo il fronte del fabbricato in questione compreso tra
l’intersezione con vico del Cigno e lo sbocco su piazza G. Verdi;
2. sia interdetto il transito veicolare e pedonale in vico del Cigno, lungo il fronte del fabbricato in questione compreso
tra l’intersezione con via Muzi e lo sbocco su largo Anfiteatro;
3. sia assicurato l’accesso veicolare a via Stazio, nel tratto compreso tra vico del Riccio e via Irelli, mediante
inversione del vigente senso di marcia stabilito in via della Pinacoteca (da circonvallazione Spalato verso via
Stazio);
4. sia disposto il “Senso vietato” (Figura II 47 Art. 116 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495) in corrispondenza
dell’imbocco di via della Pinacoteca da via Stazio;
5. sia disposta la “Direzioni consentite destra e sinistra” (Figura II 81/a Art. 122 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n.
495) per i veicoli in corrispondenza dell’intersezione tra via della Pinacoteca e via Stazio;
6. sia disposta la “Direzione obbligatoria a sinistra” (Figura II 80/b Art. 122 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495) per
i veicoli in corrispondenza dell’intersezione tra vico del Sole e via della Pinacoteca;
7. siano segnalati la chiusura al transito di via Muzi, lungo il fronte del fabbricato in questione compreso tra
l’intersezione con vico del Cigno e lo sbocco su piazza G. Verdi, e di vico del Cigno, lungo il fronte del fabbricato
in questione compreso tra l’intersezione con via Muzi e lo sbocco su largo Anfiteatro, nonché l’ingresso
straordinario in via Stazio da via della Pinacoteca, in corrispondenza dell’imbocco di via Muzi da piazza Verdi,
dell’imbocco di via Savini da c.ne Spalato e dell’imbocco di piazza del Carmine da c.ne Spalato.

Categorie:Attualità

1 risposta »

  1. sono molti anni che il “palazzo” e cadente anzi è quasi caduto e tutti ci passavano sotto senza sapere del pericolo che correvano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...