Attualità

L’INTERVENTO / “IL TURISMO TERAMANO NON DECOLLA PER COLPA DELLA SELVAGGIA COMPETIZIONI DEI POLITICI IN CERCA DI VOTI”

Da molti anni, in Provincia di Teramo è in voga una competizione selvaggia dell’apparire tra
gli operatori politici ed è scontato che ogni personaggio tende ad organizzare ogni tipo di
manifestazione possibile, purchè avvenga nel suo Comune e per i suoi elettori.
Tutto fa brodo ed allora i valori ambientali e paesaggistici del Parco Nazionale vengono messi
nelle vetrine di Teramo e Montorio Al Vomano, si insegna a cercare i funghi e si fanno mostre
nei Comuni marini, si celebrano le battaglie della resistenza dove non si è combattuto, si parla
di foreste e boschi dove non vi sono alberi.
E poi una volta bisogna fare programmi speciali solo per il Fino, un’altra volta bisogna farli
solo per la Vibrata, ed ancora solo per Isola del Gran Sasso e Castelli, poi anche solamente
per Fano Adriano e Prati di Tivo.
Arriva il Parco e propone la Strada Maestra, i Centri Servizi ed i vari musei naturalistici nelle
zone care ai vari politicanti in auge e poi accade che l’insuccesso è clamoroso e molto evidente.
Tra le località turistiche marine della Provincia è sempre presente il campanilismo più duro e
non è pensabile alcuna forma di collaborazione e di solidarietà tra le varie aree.
Per le località montane è anche molto peggio, la montagna prediletta è solo quella delle zone
del Gran Sasso che, nemmeno per sogno, deve essere confrontata con quella dei Monti Della
Laga.
Ed il risultato è che, nella Provincia con il più vario e bel territorio del Centro Italia, con la
costiera marina posta a poca distanza dalla bellissima montagna rocciosa del Gran Sasso e da
quella vicinissima ed unica montagna marnosa dell’Appennino (LAGA), ricchissima di
altissime sorgenti, di alte praterie e di boschi bellissimi, con le zone collinari stupende, con
antiche città d’arte e di cultura (Teramo, Atri, Campli, Civitella Del Tronto ecc..), ricca di
antiche tradizioni, piena di una gastronomia marina, agraria, cittadina e montana di altissimo
livello, ricca di prodotti stupendi, di funghi silvani, di tartufi e di vini meravigliosi, il settore
turistico stenta a decollare.
E’ giunta l’ora di pianificare l’intero territorio provinciale, individuando bene le risorse e le
caratteristiche delle varie zone, bisogna significare ogni luogo con il ruolo segnato dalle sue
specifiche risorse emergenti ed offrire una immagine solidale ed integrale dell’intero
territorio, illustrato ed arricchito con tutte le ricchezze delle sue attrattive più significative.
I nostri Amministratori e politici la debbono smettere di guardare il territorio con gli occhi
elettorali e destinare le risorse in scelte completamente sbagliate.
Debbono anche fare attenzione a non affidare gli enti a quelle personalità autoreferenziali non
elette che spesso fanno le scelte più sbagliate e sciupano tante risorse in sciocchezze di nessuna
importanza.
Il turismo marino non deve essere sviluppato nelle località interne dotate di piscine, il turismo
montano non può essere ambientato nelle località collinari con una documentazione
fotografica delle nostre montagne e quello storico non deve essere ambientato nei quartieri
nuovi delle città.
Il Parco Nazionale Dei Monti Della Laga, poi allargato al Gran Sasso, per togliere la sede al
Teramano e portarla nell’Aquilano, va gestito dai cittadini montanari e non dagli estremisti
ambientali.

Goffredo Rotili

Categorie:Attualità

5 risposte »

  1. ” si celebrano le battaglie della resistenza dove non si è combattuto,”

    L’ANPI Provinciale celebra ogni 25 settembre la Battaglia di Bosco Martese , prima battaglia in campo aperto tra partigiani e nazifascisti . In accordo con la dirigenza del Parco , con un investimento di circa 30.000,00 € si sta lavorando per realizzare i “Sentieri della Resistenza ” , al fine di promuovere il territorio e l’evento stesso .

    • Esimio sig. Topitti mi chiamo Claudio Ventura e le porgo i miei complimenti per quanto state realizzando e le auguro i più sinceri auguri di buon lavoro.
      A titolo di cronaca la informo che il Sentiero della Resistenza è stato già realizzato dalla cooperativa ARE nel 2000. Con un contributo di 5.000.000 di lire il Parco GSML partecipò all’iniziativa che proponemmo, far conoscere a fini storici e turistici l’importante evento avvenuto a Bosco Martese. Alla realizzazione del progetto parteciparono come consulenti storici i Dott. Costantino Di Sante e Francesco Marcatiili, come memoria storica il Sig. Scarpone, stampa cartelli e grafica ed altro l’eccezionale cooperativa ARKE’. La ARE ripulì i sentieri, realizzò e montò cartelli in legno all’inizio e presso le varie postazioni della battaglia. Ci furono 3 giorni di dibattiti e convegni presso il campeggio del Ceppo, i partecipanti arrivarono da diverse zone dell’Italia. realizzato un intervento teatrale con più di 500 partecipanti presso lo …scandaloso…manufatto in cemento armato (poco) all’interno della pineta. Purtroppo l’ANPI seppur invitata decise di non partecipare aderì a titolo personale il compianto Spartaco Perini con racconti sulla Battaglia di Colle San Marco. Di quanto realizzato rimane solo una mostra fotografica che conservo ancora…il resto è stato distrutto dal tempo, vandali e politici locali di bassa Lega di cui non vale la pena di parlare. LA MEMORIA CI E’ RIMASTA!!!! Le auguro di nuovo buona fortuna e le auguro tanta felicità.

  2. I politici teramani,invece di documentarsi,erudirsi in termini di TURISMO da chi ha lo ha sempre fatto(Nord Italia docet..) devono pensare alle strategie politiche x il POTERE PERSONALE😥😥😥
    La ns natura in mani GIUSTE attirerebbe chissà quanta gente di buon senso e inve e spessossimo si accomoda fuori Regione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...