I CONTI TORNANO

I CONTI TORNANO 4 / ANNO NUOVO CASA (MOBILI, CALDAIE, ALLARMI, GIARDINI…) NUOVA. ECCO COME, QUANDO E QUANTO RISPARMIARE

di GIOVANNI MATTUCCI

 

“NULLUS EST INSTAR DOMUS”
Innanzitutto un sentito ringraziamento al caro amico nonché collega di studio Paolo Quaranta, da poco felicemente sposato; è stato lui infatti che, alle prese con gli ultimi “ritocchi” nella sua nuova abitazione, mi ha fatto notare come il D.D.L. di Bilancio 2018, già approvato dal Senato ed ora all’esame della Camera, preveda alcune proroghe e novità riguardo alle detrazioni fiscali riconosciute a coloro che effettuano lavori presso immobili posseduti e/o di proprietà.
Essendo ormai prossima la fine dell’anno, al fine di dare un contributo a tutti coloro che, come Paolo, stanno decidendo quali spese sostenere entro la fine dell’anno e quali programmare per l’anno prossimo, elenco di seguito, nei loro tratti generali, le proroghe e le novità di cui sopra, dando ovviamente per scontato che il DDL si tramuti in Legge definitiva senza modifiche.
Detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione
E’ prorogata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione dall’Irpef del 50% delle spese sostenute per lavori di manutenzione ordinaria (solo per parti comuni di edifici residenziali), manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su unità immobiliari residenziali, con un limite massimo di spesa di euro 96.000. Usufruiscono della detrazione, fra le altre, anche le spese sostenute per la ricostruzione o il ripristino di un immobile danneggiato da calamità naturali, per l’acquisto e la costruzione di box auto pertinenziali, per l’eliminazione delle barriere architettoniche, per la prevenzione del compimento di atti illeciti da parte di terzi, per la cablatura degli edifici ed il contenimento dell’inquinamento acustico, per la bonifica dall’amianto, per l’esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici. Un approfondimento particolare, che rimando ad un prossimo articolo, merita la problematica relativa alla detrazione delle spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche.
Bonus mobili
E’ confermata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione dall’Irpef del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili (p.es. cucine, letti, tavoli e sedie, mobili da bagno, lampade) e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ ( A per i forni) destinati ad arredare un immobile già oggetto di manutenzione ordinaria (solo per parti comuni di edifici residenziali), manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, con un limite massimo di spesa di euro 10.000. Il bonus si applicherà solo in caso di lavori iniziati dal 1 gennaio 2017 o effettuati nel 2018. Chi ha ristrutturato casa nel 2016 non potrà godere del bonus per gli acquisti di mobili che effettuerà nel 2018.
Detrazioni fiscali per il risparmio energetico
Confermato anche per il 2018 l’ecobonus, con la novità che l’installazione di nuovi infissi e la sostituzione della caldaia tradizionale con una a condensazione ed a biomassa daranno diritto ad una detrazione fiscale pari al 50% e non più al 65% della spesa sostenuta.
Bonus verde
E’ la vera novità per il 2018. Sarà possibile, infatti, godere di una detrazione dall’Irpef del 36% delle spese sostenute per la sistemazione a verde di balconi, terrazzi, lastrici solari e giardini privati e condominiali. Lo sconto fiscale è previsto anche per l’acquisto , messa a dimora e manutenzione di nuove piante, per l’installazione di impianti di irrigazione e per la realizzazione di pozzi. Il limite massimo di spesa ammessa è di euro 5.000.
Le detrazioni fiscali sono ripartite in dieci quote annuali di pari importo. Per evitare contestazioni in sede di controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate, consiglio di effettuare sempre il pagamento con bonifico bancario da cui risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione ed il codice fiscale o numero di partita IVA del beneficiario del pagamento.
Al fine di fornire informazioni corrette al cliente che me le chiede e di limitare al minimo la possibilità di errore, sono solito consultare le Guide fiscali disponibili nel sito dell’Agenzia delle Entrate, al link “ Aree tematiche” → “Casa”. Invito tutti, prima di iniziare i lavori, a leggerle con attenzione poiché forniscono informazioni molto chiare e dettagliate, idonee a dissipare qualsiasi dubbio.

Dato l’approssimarsi delle festività natalizie, formulo a tutti i miei più calorosi auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo !!!!
Mai come quest’anno, soprattutto noi teramani,… ne abbiamo bisogno…

Categorie:I CONTI TORNANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...