Attualità

SETTANTA FAMIGLIE DI SFOLLATI RISCHIANO DI NON PRENDERE PIU’ IL CONTRIBUTO PER L’AUTONOMA SISTEMAZIONE PERCHE’ HANNO CAMBIATO LA RESIDENZA

Gli sfollati che cambiano residenza non hanno più diritto al Cas, il contributo di autonoma sistemazione. Sarà un Natale doppiamente amaro per 70 famiglie che l’anno scorso, a causa del terremoto, sono state costrette ad abbandonare le loro abitazioni. Non percepiranno, salvo diverse disposizioni che dovessero arrivare entro fine anno dalla Protezione civile nazionale, l’indennizzo mensile che spetta a proprietari o inquilini di appartamenti resi inagibili dalla sequenza sismica protrattasi tra agosto 2016 e metà gennaio.
Si tratta di nuclei familiari che, dopo il trasloco forzato, hanno spostato la residenza nel nuovo domicilio e sono incappati in una clausola dell’ordinanza firmata dall’allora commissario per la ricostruzione Vasco Errani che gli impedisce di incassare il contributo economico. La disposizione, la cui interpretazione più restrittiva è stata accertata solo di recente, quando ormai per le famiglie in questione era stata già decisa, di fatto blocca l’erogazione del Cas a chi non risulta più residente nell’immobile dichiarato inagibile. Ora si attende il parere decisivo della De Micheli  sulla correttezza della disposizione, ma ad oltre un mese dalla richiesta il Comune non ha ancora ricevuto il pronunciamento.

Categorie:Attualità

Con tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...