Attualità

TERAMO SPORT: «IL TEATRO AL PALASPORT NON PROVOCA DANNI, ANZI: E’ UNA AVVENTURA ENTUSIASMANTE»

riceviamo e pubblichiamo

 

La Società Teramo Sport, gestore del PalaSanNicolò dal 2017, privilegia, promuove e rispetta da sempre lo sport e tutte le attività a esso connesse, i suoi valori, le sue funzioni. Non occorre ricordare la figura di Franco Chionchio, campione nazionale di pallamano, oggi direttore sportivo e presenza molto attiva nel suo duplice ruolo manageriale e di sportivo. Attenzione e rispetto non solo per i valori ma anche per il luogo dello sport, il PalaSanNicolò, la cui tutela è stata sin
dall’inizio oggetto di attenzione specifica e doverosa da parte di questa gestione che ha adempiuto al rispetto di tutti gli obblighi e di tutte le normative scrupolosamente, com’era giusto, ma col valore aggiunto della passione e dell’entusiasmo nel trasformare, per 24 giorni l’anno, questo Palazzetto in un teatro dove accogliere spettacoli di prosa. Il rispetto della sacralità dello sport e delle sue funzioni è stato tutelato in tutte le forme possibili. Il parquet di gioco, per qualità e
struttura e per la cui copertura si è pur proceduto all’acquisto di un tappeto di copertura rivelatosi non necessario, è stato oggetto di specifiche attenzioni che hanno passato il vaglio delle commissioni di controllo preposte confermandone qualità e tipologia esattamente così com’è, ignifugo e resistente ai solo paventati danneggiamenti da calpestio. La Teramo Sport ringrazia per l’attenzione e la preoccupazione quanti hanno temuto e temono il rischio di deterioramento della
struttura e invita a condividere l’entusiasmo di un’avventura che vede un luogo dello sport trasformarsi in poche ore in teatro per tornare a essere, immediatamente dopo, quello che era.

Teramo Sport

Categorie:Attualità

4 risposte »

  1. Una bella risposta e definitiva a quanti stanno cercando di mettere zizzania tra teatro e sport!!! Vergognatevi blogger e pseudo giornalisti teramani !!!!! Andate a lavorare!!!!

  2. Io invece non sono convinto proprio per niente che il parquet (se in legno) non si rovini.
    Basta un sasso sotto una scarpa.
    Comunque, problemi vostri.

  3. Ma la Riccitelli paga un canone alla Società che gestisce il palazzetto? Comunque se fosse pur vero che il parquet non si rovina (tutto da dimostrare) è aberrante, per chi ha dimestichezza con il teatro, di accettare di vederlo in un palazzetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...