Attualità

TERAMO, CITTA’ DELLE BUCHE SULL’ASFALTO…LO DICE ANCHE UNA APP

Buche? Asfalti disastrati? Strade colabrodo? Teramo sembra “bombardata”?E’ vero, lo dice anche una app, che disegna una mappa della città piena di buche. E lo fa grazie ai nostri telefonini. E’ un progetto innovativo,  recepito adesso dal Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa – Servizio Europrogettazione – della Regione Abruzzo partecipa al progetto europeo CROWD4ROADS (CROWD sensing and ride sharing for ROAD Sustainability) nell’ambito del programma Horizon 2020 finanziato dalla Commissione Europea.
Uno degli obiettivi del progetto, coordinato dall’Università di Urbino, è quello di sperimentare l’innovativo sistema Smart Road Sense (SRS), che sfrutta gli smartphone per raccogliere dati precisi sulle condizioni delle strade.
Il progetto, implementato con la collaborazione del Dipartimento Infrastrutture, Trasporti, Mobilità Reti e Logistica della Regione Abruzzo, coinvolge tutti i cittadini e gli stakeholders del sistema di mobilità locale abruzzese per sperimentare sul territorio un’innovativa tecnica di rilevazione che utilizza una specifica App, andando così ad evidenziare le priorità di intervento nella manutenzione della pavimentazione stradale.
L’utilizzo dell’App SmartRoadSense è semplice ed intuitivo: basta cercarla in Google Play o in Apple Store ed installarla sul proprio telefono/tablet Android o IOS. Una volta lanciata e configurata per il primo utilizzo, si avvia e si ferma semplicemente premendo un bottone. Quando attiva, l’app è in grado di rilevare, grazie agli accelerometri dello smartphone, la qualità del manto stradale che si sta percorrendo mentre si è alla guida di un’autovettura o di una moto (o durante una corsa in autobus).

SmartRoadSense è un sistema di crowdsensing per il monitoraggio continuo delle condizioni del manto stradale.
Il sistema sfrutta gli accelerometri degli smartphone per rilevare e classificare le irregolarità del manto stradale e trasmetterle a un server che le riconduce alle strade più vicine, le aggrega a quelle ricevute da altri utenti e le mostra su una mappa interattiva pubblicata online.
I dati aggregati sono resi disponibili online in modalità aperta per favorirne il riuso.

SmartRoadSense è un progetto della Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Informazione dell’Università di Urbino e dell’Associazione Culturale NeuNet. Il progetto è stato lanciato nel 2013 ed è stato finanziato in parte dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e da Autolinee Vitali, attraverso un finanziamento provinciale per azioni di affiancamento al management aziendale.
SmartRoadSense è uno dei componenti fondamentali del progetto Crowd4Roads (C4Rs), un progetto triennale finanziato dalla Commissione Europea in ambito Horizon 2020. C4Rs è un progetto internazionale, coordinato dall’Università di Urbino in collaborazione con Regione Marche, Comuto, Coventry University, Bunckinghamshire Advantage, Fundatia Satean e Regione Abruzzo.
Il gruppo di ricerca, coordinato da Alessandro Bogliolo, è composto da Alessandro Aldini, Giacomo Alessandroni, Alberto Carini, Saverio Delpriori, Antonio Esposito, Valerio Freschi, Lorenz Cuno Klopfenstein, Emanuele Lattanzi, Gioele Luchetti, Brendan D. Paolini, Andrea Seraghiti, Michele Sorcinelli.

GUARDA COME FUNZIONA

 

Categorie:Attualità

Con tag:,

7 risposte »

  1. Dobbiamo attendere che venga rieletto un nuovo Sindaco a Teramo perchè vle Bovio esca da questo tracciato idoneo per SUV,zeppo di avvallamenti pericolosi ,,,ma insomma .Mi chiedo se Brucchi fosse ancora al suo posto le cose sarebbero migliorate o no?

    • Con Brucchi al suo posto Teramo avrebbe strade lisce come l’olio, edifici scolastici a norma, la città sarebbe pulitissima, il commercio andrebbe a mille,un centro storico da meraviglia e via dicendo….
      Purtroppo la gente non riesce a capire: ma cosa pretendevano? Mica ha governato la Città per quasi dieci anni??? Mica Brucchi è stato sindaco di Teramo…. Oppure Sì???!!!???

      • Mario io faccio parte della squadra PRO SINDACO & NON PRO COMMISSARIO,fino alla fine naturale del mandato oppure anticipando il mandato ma con metodi da società civile non da metodi INQUALIFICABILI
        È tutto chiaro?
        Grazie!

    • Chiarissimo! Quindi le buche in Viale Bovio sono sorte negli ultimi due mesi, mentre con Brucchi tutte le strade erano con nuovi asfalti… Semplicemente abbiamo idee diverse su come questa Città sia morta.

  2. A me in viale Bovio al civico 151 per gli avvallamenti presenti e visto la velocità con cui i mezzi pesanti percorrono questo viale la casa e precisamente i solai vibrano e quindi vivo dei microsismi quotidiani.Chiedo Aiuto

  3. anche a me ci sono evidenti vibrazioni dei solai, specie quando scendono i camions e gli autobus (TUA e Staur) a tutta velocità dalla Cona in Viale Crucioli, io ormai sono rassegnato…
    Oggi con la pioggia spero che si allarghino le buche così almeno mettono un rattoppo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...