R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

franciacristianChe senso ha la presenza di Teramo 3.0 in una maggioranza nella quale non ha alcuna voglia di restare, anzi: nella quale vuole restare ma - si direbbe - solo per trovare la possibilità di attaccarla dall’interno? Anche ieri sera, è andata in scena l’ennesima pantomima politica di una amministrazione che soffre fin dalla nascita per un “vulnus” insanabile: la presenza appunto di teramo 3.0, che per anni ha vomitato - per bocca del segretario/ideologo/fondatore Cristian Francia di tutto su gran parte dei partiti e degli uomini dell’attuale maggioranza, non risparmiando strali neanche allo stesso Sindaco e poi, per quella che è e resta la peggiore scelta politica dello stesso Sindaco, si è ritrovata a gestire una poltrona da vicesindaco. L’assessorato ci stava, ma il vicesindaco è sembrato a tutti un tentativo di placare gli attacchi. E per un po’ è andata bene. Ma solo per un po’, perché all’atto dell’elezione del Presidente della Provincia, Francia festeggiava col centrodestra… e alle Regionali, non è un mistero che Teramo 3.0 abbia portato un candidato della Lega. Adesso, poi, l’apoteosi, visto che sarebbero ormai dichiarati gli amorosi sensi col gruppo gattiano, e questo giustificherebbe non solo la publica esternazione gattobliana di Ginoble sul gradimento alla Marroni, ma anche l’assenza della stessa Marroni oggi alla conferenza stampa sul Ruzzo e ieri alla riunione che ha visto, invece, il di lei marito e segretario attaccare a testa bassa contro Sindaco e maggioranza. SI avvicina il rimpasto… Sindaco, faccia il Sindaco… indichi l’uscita a Teramo 3.0. Ieri la scusa era il'inutile mantenimento in vita del Cope che non serve davvero a nulla, domani?

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni