R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

 

37030219_10216928121625494_3708874315031117824_n.jpg

 

Un gruppo di militanti di Fratelli d’Italia e di Gioventù Nazionale ha protestato contro l’amministrazione Di Girolamo per lo scarno cartellone eventi dell’estate rosetana mettendo in scena un flash–mob all’altezza del lungomare centrale.
I militanti hanno presentato un ironico contro – calendario eventi allestendo quello che secondo il partito e movimento giovanile di Giorgia Meloni è il reale programma estivo della Città di Roseto, il tutto come in una scena teatrale; dapprima srotolando u37107183_10216928124505566_7619840014003732480_n.jpgno striscione c37167359_10216928094704821_8836025798470139904_n.jpgon su scritto “Roseto non è un paese per giovani” e appendendo un manifesto con sopra riportati i contro-eventi dell’estate per poi metterli in scena: alcuni militanti hanno recitato il rosario, altri la lettura dei quotidiani, altri partecipavano al “gioco del silenzio” altri ancora seduti ad un tavolino a giocare a carte, fino alla chiusura con il “festival della dormita” sdraiati su dei sacchi a pelo - dichiara Francesco Di Giuseppe portavoce comunale di FDI e Vice Presidente Nazionale di Gioventù Nazionale.
<Assente la manutenzione ordinaria, pesanti ritardi nelle opere pubbliche (come nel caso della ciclabile), assente la programmazione, spopolamento del centro storico di Montepagano e delle frazioni con un immobilismo da parte dell’amministrazione comunale assordante e preoccupante, concentrata soltanto ad aumentare le imposte e ad inventarne di nuove. A questo si aggiunge un cartellone misero, vuoto, ripetitivo, per nulla attrattivo e presentato in ritardo frutto di una concezione turistica assente, demerito di una classe dirigente con una prospettiva del futuro inesistente.
Un cartellone che resta in piedi solamente grazie alle iniziative spontanee e autonome di pro – loco e associazioni culturali.
Ad aggravare il tutto la nuova ordinanza comunale restrittiva che danneggia fortemente balneatori e operatori turistici, già vessati dagli aumenti delle tariffe di smaltimento dei rifiuti e penalizzati dai parcheggi a pagamento - chiosa Gianluca Ragnoli Presidente Provinciale di Gioventù Nazionale".

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni