×

Avviso

Non ci sono cétégorie

politica

Rubrica saltuaria di satira mattutina

Manca una settimana, anzi meno, alla presentazione ufficiale delle liste.  Sabato 12 alle 12... i giochi saranno fatti. Chi c'è c'è. Solo sei giorni, dunque, per definire le ultime alleanze, per affinare le strategie, per convincere gli ultimi indecisi a candidarsi. E se c'è già chi presenta le liste, c'è ancora chi potrebbe fare clamorosi passi indietro, rinunciando magari ad una candidatura a Sindaco per la promessa di un posto in corsa per la Regione. Per cercare di capire cosa sia accaduto e cosa potrebbe ancora succedere in questa settimana, abbiamo elaborato una piccola mappa, una sorta di google maps di cinque anni di politica.

Guardatela, è chiarissima no? Leggiamola insieme.

CENTRODESTRA

Cinque anni fa: Di Dalmazio, Morra, Dodo, Gatti e Tancredi appoggiavano Brucchi candidato Sindaco.

Cinque anni dopo: Di Dalmazio si candida a Sindaco dopo aver tentato di appoggiare Morra, che si candida a Sindaco appoggiato anche da Gatti, mentre Dodo si candida a Sindaco per interposta persona, ovvero Covelli, che ha cercato di creare con Gianguido in un gruppone civico, ma senza fortuna e allora si candida da solo ma potrebbe anche decidere all'ultimo di appoggiare Di Dalmazio, mentre Tancredi che appoggiava Brucchi cinque anni fa si ritrova adesso costretto ad appoggiare il Pd e quindi D'Alberto, perché Giorgione D'Ignazio è in giunta con D'Alfonso.

 

CENTROSINISTRA

Cinque anni fa: Gianguido appoggiava Manola, Cavallari si candidò, poi ci ripensò e ufficialmente appoggiò Manola

Cinque anni dopo: Gianguido si candida a Sindaco, Cavallari pure, ma potrebbe anche decidere all'ultimo di appoggiare Di Dalmazio in un gruppo civico che potrebbe ospitare anche Covelli, mentre appare sempre più improbabile l'appoggio a Gianguido che però è appoggiato da Tancredi perché Giorgione D'Ignazio è in giunta con D'Alfonso.

 

TUTTO CHIARO, NO?

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni