×

Avviso

Non ci sono cétégorie

È terminata l’importante manifestazione sportiva Aprutium Race - Internazionali d’Italia Series XCO Mountain Bike svoltasi a Pineto il 9 e 10 giugno. Le gare si sono tenute nel circuito progettato ad hoc a partire da Parco Filiani: un campo di gara reso ancora più particolare dalla vicinanza al mare. Pineto, ora, guarda ai prossimi eventi, anche grazie alla sinergia tra il Comune, la Regione, la DMC Riviera dei Borghi d’Acquaviva, l’Associazione Albergatori, Cerrano Outdoor e l’AMP Torre del Cerrano.
Tra i campioni di MTB che hanno gareggiato a Pineto: Gerhard Kerschbaumer, campione italiano di Mountain-bike, Martin Loo, Serena Calvetti, Gioele Bertolini e Marika Tovo. Ecco i vincitori delle singole gare:
Esordienti M II anno: Marco Betteo;
Esordienti M I anno: Carlo Bonetto;
Esordienti Donne II anno: Giorgia Asia Peroli;
Esordienti Donne I anno: Vittoria Calderoni;
Allieve Donne I anno: Lucia Bramati (Team Bramati);
Allieve Donne II anno: Marta Zanga;
Allievi M I anno: Matteo Sfregola;
Allievi M II anno: Kevin Pezzo Rosola;
XCO Internazionali d'Italia race - Junior M: Zaccaria Toccoli
XCO Internazionali d'Italia race – Junior: Giada Specia;
XCO Internazionali d'Italia race - Open Donne: Marika Tovo; leader nella classifica generale di Internazionali d'Italia Series;
XCO Internazionali d'Italia race - Open Maschile: Gerhard Kerschbaumer.
Il campione della gara Open maschile ha trovato il circuito di Pineto “nervoso e moderno”, che costringe l’atleta a restare concentrato. Anche il clima di mare incide sulla performance, ma, spiega Kerschbaumer “avere il mare così vicino è bellissimo”.
Il Sindaco di Pineto Robert Verrocchio, intervenuto a premiare i vincitori durante la cerimonia finale di premiazione, sottolinea che l’Aprutium Race è stata una scommessa vinta, iniziata con il Meeting Giovanissimi nel 2015, e che ha portato la città ad ospitare un evento di questa rilevanza internazionale, con ottime prospettive per le manifestazioni future.
Anche il consigliere regionale Luciano Monticelli è stato sul palco a consegnare i premi ai vincitori. “Questo è un evento eccezionale”, dichiara. “Pineto dimostra ancora una volta la sua attenzione allo sport. Rivolgo i complimenti a quanti hanno organizzato questa manifestazione. La Regione c'è, con il suo contributo, come per questa manifestazione”.
Pio Pavone, presidente della Nuova Associazione Pinetese Albergatori spiega: “L’Aprutium Race è stato un evento unico nel centro e sud Italia, e vogliamo rinnovarlo ogni anno nella nostra città, in sinergia con gli altri attori che lo hanno reso possibile, come l’associazione Cerrano Outdoor, il Comune di Pineto, la DMC Riviera dei Borghi d’Acquaviva, l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano e la Regione Abruzzo”. Pavone è già all’opera per promuovere la realizzazione di nuove manifestazioni sportive di primaria importanza a Pineto. “Come Associazione Albergatori, puntiamo a sostenere lo sviluppo di un turismo sportivo e eco-sostenibile sul nostro territorio. Abbiamo deciso di investire in questa direzione sia economicamente, sia nei termini di impegno, passione ed energie”.
Per Andrea Cesarini di Cerrano Outdoor, associazione organizzatrice dell’evento, l'Aprutium Race è stata una grande occasione di promozione del territorio, per mezzo di un evento di risonanza internazionale che ha visto centinaia di professionisti gareggiare nel circuito pinetese.
Leone Cantarini, presidente dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, applaude a un evento che sottolinea l’importanza del cicloturismo e che invita alla mobilità sostenibile all’interno del territorio comunale di Pineto, dove insiste l’area protetta.
Buoni, infatti, sono stati i risultati in termini di presenze giornaliere in città nell'arco di tutta la settimana e soprattutto nel weekend di gara, avendo avuto 316 professionisti nella giornata di domenica e 123 giovanissimi in quella di sabato.
Adesso Pineto guarda ai prossimi eventi sportivi. Già per le prossime Kinderiadi, Trofeo delle Regioni dedicato alle giovani promesse della pallavolo in programma a Montesilvano dal 25 al 30 giugno, la Nuova Associazione Pinetese Albergatori (NAPA) ha attivato un’accoglienza alberghiera a prezzi convenzionati per gli accompagnatori dei giovani campioni che decideranno di pernottare in città nel periodo della manifestazione.
Intanto riprende la stagione del turismo balneare nella città della costa teramana che quest’anno vanta, insieme alla Bandiera Blu, la Bandiera Verde che premia le spiagge a misura di bambino. Tra le ulteriori attrazioni della città, oltre al recuperato Parco Filiani, sede del nuovo circuito XCO e di un Parco Avventura, spiccano la Torre di Cerrano, al centro dell’omonima Area Marina Protetta; la pineta litoranea; il borgo storico di Mutignano; il Parco della Pace, dedicato alle numerose manifestazioni musicali della stagione estiva.
Per informazioni sulla gara: www.internazionaliditaliaseries.it

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni