Attualità

DL TERREMOTO/ BRUNETTA E DI STEFANO SULL’ALLARGAMENTO DEL CRATERE: «IL GOVERNO DEVE DARE ANCORA ALTRE RISPOSTE»

“Esprimiamo soddisfazione per l’allargamento del cratere ad alcuni comuni della Regione Abruzzo, come richiesto e sollecitato attraverso le nostre proposte emendative presentate al decreto sisma, operato a seguito dell’approvazione di un emendamento del governo nel corso della seduta notturna della Commissione Ambiente di Montecitorio”. Lo affermano Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, e Fabrizio Di Stefano, deputato abruzzese di Forza Italia. “L’allargamento determinato dal governo risulta però ancora insufficiente, perché esclude inspiegabilmente alcuni comuni delle Province di Pescara (Catignano, Civitella Casanova, Penne), e di Teramo (Basciano, Penna Sant’Andrea) che hanno subito fortissimi danni e che dovrebbero poter usufruire delle misure agevolative previste dal decreto. E da questo punto di vista dal governo non sta arrivando nessuna risposta, ma solo miopi chiusure”, proseguono. “C’è però ancora molto da fare e da migliorare negli interventi per favorire la ricostruzione e, soprattutto, il futuro dei cittadini e delle attività di questi territori. Il governo è immobile e inerte, non si possono abbandonare intere comunità. Resta inoltre la grave penalizzazione perpetrata ai danni delle zone colpite dai tragici eventi metereologici dello scorso gennaio: un fenomeno diverso da quello sismico, che avrebbe meritato una risposta differente”.

 

Categorie:Attualità

Con tag:,

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...