Attualità

VIDEO-FOTO/ IL PRIMATO DELLE ASSUNZIONI ALLA ASL DI TERAMO INIZIA CON I 91 OSS CHE ENTRERANNO A LAVORO IL PRIMO MAGGIO, PRESTO IL BANDO PER IL CONCORSO RISERVATO A 50 INFERMIERI

«Un passo in più verso il paziente, un sorriso diretto all’utente che entra in ospedale. Una inversione di tendenza rispetto al passato perchè al centro c’è sempre e solo il paziente». E’ stato questo l’invito ai 91 Operatori Socio Sanitari neo assunti alla Asl di Teramo dopo il superamento della prova di selezione rivolto dall’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci ai neo assunti che, con il direttore sanitario Maria Mattucci, quello amministrativo Maurizio Di Giosia e quello generale Roberto Fagnano hanno tenuto oggi nella sala convegni del secondo lotto dell’ospedale Mazzini.

Sono state fino ad oggi 438 le assunzioni dal 2014 ad oggi mentre sta per partire un nuovo concorso, quello per infermieri per 50 nuovi posti di lavoro.

«In bocca al lupo ai neo assunti – ha ribadito l’assessore regioanale Paolucci  – che devono maturare il concetto di vicinanza al paziente, sarete protagonosti dei nuovi percorsi assistenziali. La sanità assune ora a tempo indeterminato, altre risorse saranno messe presto sul piatto. Tutto questo avviene perché c’è l obiettivo salute».

Paolucci ha spiegato ancora che: «La rete territoriale extra ospedalieria prevede piu posti letti per i cronici e i più deboli». E sull’ospedale unico, Paolucci ribadisce: «L’ ospedale unico va fatto. Mi aspetto una proposta maggioritaria sulla location».

Il direttore generale Roberto Fagnano ha poi annunciato che: «Gli OSS avranno una formazione di 4 – 5 giorni che servirà a valutare il personale e poi a decidere dove dislocarli, in quali reparti in base alle loro esigenze. Mi aspetto – ha detto ancora Fagnano – che in questa azienda qualcosa cambi del rapporto tra operatore e paziente».

Il dirigente amministrativo Franco Santarelli chiamato a riferire sui ricorsi in corso per il contestato concorso degli OSS al palazzetto dello sport di Pesaro ha spiegato ai giornalisti:

«Sui ricorsi si andrà avanti ma le cose non sono andate come detto da qualcuno sui giornali. Sono solo 10 -11 le persone che hanno presentato il ricorso e 3 – 4 di loro potrebbero essere reintegrati a novembre e sono in graduatoria». Dunque ha fatto intuire il dirigente tanto fumo per quasi nulla.

Le assunzioni sono programmate partire dal primo maggio.

La Asl di Teramo, con oltre 3.400 dipendenti a tempo indeterminato, 109 a tempo determinato e 120 con contratti di somministrazione, amplia il proprio personale con numeri da record che più che al pubblico impiego fanno pensare alle grandi multinazionali.
L’Asl lamentava una carenza storica di personale OSS, infermieristico, tecnico sanitario riabilitativo, medico e amministrativo, che ammontava a circa 540 unità, solo lo scorso anno abbiamo perso circa 170 unità di personale tra pensionamenti e dimissioni, a fronte di personale in entrata di sole 20-30 unità, il resto si sostituiva con il tempo determinato che però nel 2017 subirà un taglio netto per la progressiva riduzione della spesa sostenuta per analoga finalità del 2009.

GUARDA LE INTERVISTE

IL SERVIZIO SU VERA TV

Categorie:Attualità

2 replies »

  1. Lo spero realmente io sono un’infermiera di 40senza lavoro , speriamo bene che nn sono solo parole ma fatti ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...