Attualità

CONSORZIO PIOMBA-FINO/ IL PD DI ATRI DENUNCIA: «GLI EX AMMINISTRATORI VANNO IN TRIBUNALE PER FARSI RICONOSCERE L’INDENNITA’ DI CARICA»

Questa volta ci rivolgiamo ai Sindaci o loro delegati che, nell’Assemblea del Consorzio Piomba-Fino,  hanno partecipato e votato all’unanimità la delibera n. 9 del 27.9.2016 di dare mandato al Direttore Generale dello stesso per un tentativo di accordo extragiudiziale con gli ex amministratori che hanno adito il Tribunale Civile di Teramo per vedersi riconoscere l’indennità di carica.
 Soprattutto al nostro ineffabile Sindaco Astolfi, membro autorevole dell’Assemblea  Consortile.

Veramente vi chiediamo con il cuore in mano, ma consci del nostro ruolo:  AVETE PERSO LA TREBISONDA? COME AVETE POTUTO DELIBERARE UNA SIMILE ILLEGITTIMITA’, ILLEGALITA’.
 Il Commissario Italiani, sulle cui nomina da parte della Regione, ci siamo già espressi, ha approfittato della vostra indicazione per deliberare con la n. 17 del 18.4.2017, di approvazione delle transazione tra i ricorrenti ed il Consorzio.
In pratica ha deliberato il pagamento delle indennità e le altre che, chiaramente seguiranno. Il Consorzio Piomba-Fino oramai sarebbe troppo facile definirlo in altro modo, ma ci asteniamo dal farlo perché abbiamo un concetto alto della politica, avrebbe bisogno non di un Commissario, ma di essere sciolto.
Mentre la Magistratura e la Corte dei Conti stanno per pronunciarsi, si fanno simili atti?
DA NON CREDERCI!
UNA SOLA POSSIBILITA’: REVOCATE SUBITO L’ ATTO PER AUTOTUTELA.

  IL GRUPPO CONSILIARE DEL PD DI ATRI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...