Attualità

L’ASSOCIAZIONE OPERATORI TURISTICI DI ROSETO RIBADISCE IL SUO “NO” ALL’ AUMENTO DELLA TASSA DEI RIFIUTI E PICCHIA SUL SINDACO

Ribadiamo il NO a nome dell’intera città agli insostenibili aumenti della tassa sui rifiuti e la nostra decisa contrarietà all’introduzione dell’imposta di soggiorno, scelte che rischiano di impoverire Roseto ed aumentare la disoccupazione soprattutto tra i più giovani. Critichiamo il Sindaco Di Girolamo per le promesse elettorali non mantenute. Rinnoviamo la nostra disponibilità anche economica per progetti utili al territorio comunale, soprattutto in chiave turistica.

A quanto pare non sono serviti a nulla tre documenti unitari sottoscritti da tutte le Associazioni tra operatori turistici presenti a Roseto o la strapiena manifestazione che si è svolta per dire No all’aumento della TARI per far riflettere il Sindaco. Infatti Di Girolamo continua ancora a rilasciare dichiarazioni parlando di false divisioni delle associazioni e di ipotetiche liti plateali ai tavoli di concertazione tentando, in maniera goffa e scorretta, di mettere in cattiva luce coloro che, come noi, stanno provando a fargli capire le reali problematiche che sta attraversando la nostra città fornendogli consigli per contribuire a risolverli. Preferiremmo spendere il poco tempo utile che ci resta al di fuori dell’orario di lavoro per avanzare proposte e illustrare progetti invece di essere costretti a rispondere continuamente con dei comunicati stampa per ripristinare la verità.
Ci rendiamo conto delle difficoltà che sta attraversando il primo cittadino nel tentativo di arginare una vera e propria protesta popolare dovuta alla scelta assurda e dannosa, sia per le famiglie che per le attività produttive rosetane, di aumentare la tassa sui rifiuti senza peraltro avere alcun motivo plausibile per farlo. Ma continuare a dire inesattezze per tentare ancora una volta di dare un’immagine negativa di quelli che lui ha definito gli organizzatori della protesta , vuol dire non aver capito il vero senso delle motivazioni della contestazione da parte dei cittadini. Abbiamo sempre dimostrato la nostra disponibilità con proposte costruttive, consigli, attraverso iniziative concrete e proponendo il nostro contributo economico per far fronte alle esigenze cittadine legate alla manutenzione, alla gestione del verde, alla realizzazione di eventi. D’altra parte il cartellone relativo alle manifestazioni natalizie è stato fatto grazie all’attività svolta dalle associazioni di Roseto che, con grande impegno e sacrificio, anche economico, intendono vivacizzare la città per le prossime festività. Ma alla nostra disponibilità il Sindaco non ha mai fornito risposte, né dimostrato alcun interessamento.
Vogliamo dire al Sindaco Di Girolamo che uno dei tanti motivi per cui gli operatori turistici si sono dichiarati contrari all’imposta di soggiorno è perché non vogliono che un eventuale ricavato da questo inutile e dannoso balzello, invece di servire alle reali esigenze della città, venga utilizzato, come già avviene nella stragrande maggioranza dei comuni italiani che l’anno introdotta, per coprire buchi di bilancio o, peggio ancora, per iniziative clientelari ed elettorali a cui si assiste quotidianamente nelle attività comunali.
I rosetani non si fidano più delle promesse di un Sindaco che dopo essersi impegnato in campagna elettorale a ridurre la TARI, non introdurre l’imposta di soggiorno, eliminare la tassa sui passi carrabili, tanto per citare solo alcuni esempi, si è rimangiato la parola data con sfrontata leggerezza, come se nulla fosse accaduto. Che fiducia si può ancora avere nei confronti di politici che si comportano in questa maniera ?
I rosetani, compresi gli operatori turistici ed economici, non hanno paura del cambiamento, come ha affermato Di Girolamo, e lo hanno dimostrato anche con la sua elezione a Sindaco. Ma, se il cambiamento è quello che sta attuando la nuova amministrazione comunale, allora è meglio non cambiare.
Prendiamo l’assurdo aumento della Tari: se cambiare significa spremere i contribuenti senza rendersi conto che il livello delle tasse nel nostro paese è ormai inammissibile e intollerabile, allora tutti i rosetani sono certamente contro il tipo di cambiamento proposto dal Sindaco Di Girolamo.
Se cambiare significa, come nel caso del turismo, doversi confrontare con alcuni amministratori inadeguati al ruolo da ricoprire che, pur non avendo alcuna competenza, continuano a proporre iniziative autolesioniste come, ad esempio, l’introduzione dell’imposta di soggiorno, che rischiano di affossare il vero settore trainante dell’economia rosetana, è certo che i cittadini hanno paura di cambiamenti dannosi per la città.
La realtà è che questo Sindaco probabilmente non di rende conto che in questo modo rischia di mettere in ginocchio le attività produttive che non possono più sostenere nuove tasse o l’aumento in modo sproporzionato di quelle esistenti. Gli attuali amministratori devono assumersi ogni responsabilità qualora le loro decisioni, come temiamo, porteranno ad impoverire Roseto creando nuova disoccupazione ed aumenteranno il numero dei giovani inoccupati, con tutte le conseguenze che ne derivano in ambito sociale.
Lo abbiamo spiegato in ogni modo al primo cittadino in varie riunioni avute. Ma non abbiamo avuto alcuna risposta. Al contrario, dopo aver richiesto di istituire un tavolo di lavoro sul turismo, nell’ultimo Consiglio Comunale la maggioranza ha assunto la decisione di non farlo, con motivazioni che ci hanno lasciato a dir poco perplessi.
L’atteggiamento assunto dall’Amministrazione Comunale nei confronti dei rosetani, comprese le partite IVA, sta portando ad un rapido deterioramento dei rapporti con il palazzo, mentre auspicavamo una stretta e fattiva collaborazione delle Associazioni con il Comune. Ma, se questa è la volontà del Sindaco Di Girolamo e dei consiglieri che lo sostengono, ne prendiamo atto e faremo in modo di continuare ad informare i cittadini in merito a quanto di negativo accade nel palazzo comunale con l’auspicio che se ne ricordino nei prossimi appuntamenti elettorali.

 

Giuseppe Olivieri, Presidente Roseto Incoming – Associazione Operatori Turistici Roseto
Adriano De Sanctis, Presidente ARA – Associazione Roseto Albergatori
Catia Soardi, delegata FAITA Federcamping – Abruzzo
Luigi Corradetti, Vice-Presidente Cooperativa Balneatori di Pineto e Roseto
Annalisa D’Elpidio, Presidente Associazione Commercianti “Assorose”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...